Viticoltura sostenibile e vino biologico

La filosofia della viticoltura sostenibile fonda le sue radici nella terra, che deve essere mantenuta fertile e sana, produce frutti gustosi e privi di inquinanti al fine di essere salutari per gli operatori del settore e i consumatori finali.

Vino biologico

viticolturaQuando si parla di vino biologico ci si riferisce principalmente alle pratiche agricole utilizzate per la coltivazione dell’uva, prima del processo di vinificazione che trasformerà l’uva in vino.

Giuridicamente il vino biologico ha una sua identità caratterizzata da tratti ben precisi che non hanno nulla a che vedere col gusto ma con la sua produzione; sin dall’ acino infatti il vino per poter aspirare al titolo di “biologico” deve seguire normative comunitarie.

Dal 2007 sono stati redatti regolamenti come il CE N°834/07 e CE N°889/08 per indicare un percorso agronomico da impartire alle vigne per la produzione di uve da agricoltura biologica.

Nel 2012 invece la Comunità Europea si è concentrata sugli aspetti più strettamente enologici e la vinificazione stilando un regolamento proprio rivolto ai vini che finalmente potranno ricevere l’etichetta di “vino biologico certificato”: così con il  CE N°203/12 2012 la definizione di Vino biologico diventa giuridica e definita da normative precise e comunitarie.

Conforme a questi statuti il vino biologico è prodotto da uve di agricoltura biologica certificata trattata senza diserbanti, pesticidi o concimi di sintesi e con precise quantità di rame e zolfo come fitofarmaci. Molto rigidi sono anche i limiti nell’uso di additivi i quali devono essere a loro volta biologici e certificati. Il produttore deve essere inoltre virtuoso anche nei confronti del terreno che dev’essere mantenuto fertile secondo le tecniche e la filosofia dell’agricoltura sostenibile come la rotazione delle colture e il sovescio.

Commercializzazione

certificato biologicoBasta entrare su un supermercato e guardare lo spazio che viene dedicato dalla grande distribuzione ai prodotti Biologici, per farsi un’idea di come il settore Bio sia in forte ascesa in Italia e i dati lo dimostrano. Nel 2015, a fronte di un mercato alimentare in totale stallo, il settore biologico ha segnato aumenti del 20%.

Lo stesso sviluppo lo si puo’ notare anche nei siti online del settore che dedicano aree apposite per i vini biologici; ad esempio tra i big della vendita vino online, Xtrawine propone una vasta selezione di vini biologici con centinaia di articoli disponibili.

riga verde dei consigli

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *