I piccoli attrezzi manuali da usare nell’orto

trapiantareCome recita un motto di saggezza popolare “La terra è bassa” e molte operazioni di coltura sono da fare stando accovacciati vicino alla pianta orticola, soprattutto durante le semine, i trapianti e nelle prime settimane di crescita delle piantine. Per questo oltre a forche, zappe e rastrelli, è utile avere anche attrezzi di piccolo formato, con manico corto, che vi serviranno per le operazioni più delicate, come fossero un prolungamento della mano.

Ecco quali attrezzi manuali consigliamo di avere, se si vuole iniziare a fare un orto:

  • Trapiantatore: una lama che serve a forare e asportare la terra prima del trapianto, in modo da preparare un buco in cui inserire la piantina col suo pane di terra.
  • Zappetta, per rimuovere le erbacce vicino alle piante senza rischiare di danneggiarne il fusto o le radici.
  • Mini coltivatore, per sarchiare il terreno, rompendo la crosta superficiale ed ossigenando il suolo.

Vi segnaliamo gli attrezzi manuali Solid proposti da Fiskars: sono realizzati in poliammide rinforzato con fibra di vetro, materiale molto robusto (supporta un carico di 35 kg) ma leggerissimo e facile da pulire. Essendo attrezzi che si usano in prossimità di piantine ancora in crescita, gli attrezzi Solid hanno le punte arrotondate, che assicurano di non danneggiare le radici. Tra gli attrezzi Solid trovate due misure di trapiantatore, a lama larga oppure a lama stretta, una zappetta usabile su due lati e un coltivatore a tridente.

attrezzi a mano

riga verde dei consigli

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *