Nell’orto con le ginocchiere

ginocchiereLa terra è bassa e i lavori nell’orto richiedono spesso di chinarsi. Operazioni come il diserbo manuale delle erbe infestanti, la semina e la raccolta di molti ortaggi obbligano a lavorare accovacciati. Quando l’età avanza spesso a fine giornata si sente la schiena tirare.

Vi diamo un’idea semplice per fare meno fatica: indossare delle ginocchiere per lavorare nell’orto. In questo modo molti dei lavori più faticosi si allegeriscono perchè ci si può appoggiare a terra col ginocchio senza aver dolore o bagnarsi i pantaloni.

Per far meno fatica è importante la posizione che si tiene e per non piegar troppo la schiena ed evitare di affaticare le gambe appoggiar le ginocchia è spesso una soluzione. Ovviamente prima di inginocchiarvi su terreni freddi e sassosi occorre proteggersi e qui entrano in gioco le ginocchiere.

In commercio trovate tantissime ginocchiere, in genere proposte dai negozi di abbigliamento sportivo, ma se cercate ginocchiere specificamente pensate per l’orticoltore vi segnaliamo quelle prodotte da Burgon And Ball, in Italia distribuite da Activa Smartgarden. Queste ginocchiere, chiamate Kneelo Knee Pad, sono pensate per appoggiarsi sulla terra, anche dura e sassosa, e sono per questo ben imbottite, con uno strato in memory per non far pesare l’appoggio. Sono inoltre realizzate in tessuto sintetico in modo da non temere l’umido e lo sporco.

riga verde dei consigli

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *