La scatola di latta per i semi

scatola per sementiI semi sono essenziali per fare l’orto: da loro nasce tutto ed è sempre una magia veder germogliare e crescere le proprie piante. Bisogna saper conservare le sementi da un anno all’altro. Se imparate a riprodurre i vostri semi potrete evitare di comprarli ogni anno e preservare le varietà di ortaggi tipici della vostra zona, ma anche se comprate le bustine di semi probabilmente ve ne avanzeranno e sarebbe sciocco buttarli.

L’ideale per conservare i semi è una scatola di latta, tipo quelle dei biscotti. Si tratta di contenitori che tengono al buio e all’asciutto le sementi e allo stesso tempo non le sigillano ermeticamente. Da un lato infatti occorre ricordare che i semi sono materia viva e se li teniamo in cattive condizioni finiranno per non germogliare mai, d’altro canto dobbiamo tener conto che luce, caldo e umido possono farli germogliare prima del tempo quando sono ancora fuori dalla terra.

Burgon & Ball, azienda inglese distribuita in Italia da Activa Smart Garden, propone una scatola in latta per i semi dal raffinato design old english,  che non solo  è molto bella, col suo caratteristico stile british vintage, ma è anche pratica: il suo interno diviso in scomparti permette di classificare e dividere le bustine di semi, tenendole in modo ordinato.

Un’idea decisamente interessante è che con i divisori si possono dividere i semi per mese, la scatola diventa praticamente un calendario delle semine e fornisce un utile promemoria su cosa e quando seminare nell’orto.

Una volta riempita con le proprie sementi questa bella scatola diventa per l’appassionato di orto un vero e proprio scrigno del tesoro, con un contenuto più prezioso di tutto l’oro del mondo. Si tratta di un’idea regalo ideale per amici che fanno l’orto, un oggetto tanto bello quanto utile.

riga verde dei consigli

 

Share

7 comments on “La scatola di latta per i semi

    1. Dipende da quali semi si acquistano. Se si comprano semi ibridi F1 non si riuscirà probabilmente a replicarli, ma se si comprano sementi non ibride, come quelle di Arcoiris ad esempio, si possono riprodurre i semi e conservarli di anno in anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *