Disinfettare gli attrezzi dell’orto

attrezzi da giardinoLe malattie funginee e le virosi sono infettive e un potente veicolo di trasmissione sono gli attrezzi da giardino. Se per esempio potate una pianta malata e usate la stessa cesoia poi su una pianta sana molto probabilmente state passando la malattia. Per prevenire epidemie di malattie crittogamiche una precauzione essenziale è quella di disinfettare gli attrezzi.

Rastrelli, zappe, vanghe, forche, cesoie e coltelli sono da pulire sempre dopo l’utilizzo, eliminando incrostazioni di terra e compost. Si tratta di una precauzione che li preserva dalla ruggine ma anche che tiene lontane le malattie funginee dal nostro orto. Periodicamente può anche essere utile effettuare una sterilizzazione degli attrezzi con qualche prodotto ad hoc (ad esempio il cloro).

Particolare attenzione dobbiamo farla se vi sono problemi fitosanitari e ci accorgiamo che qualche malattia è in corso tra le nostre coltivazioni. In questo caso prestiamo cura nella pulizia degli attrezzi per evitare il contagio alle zone sane dell’orto. Oltre agli attrezzi bisogna curare anche la pulizia delle vaschette per fare le piantine, le giovani piante appena germinate sono ancora più sensibili.

Gli attrezzi da orto andrebbero tenuti appesi in un luogo non troppo umido, un’altra idea è tenerli in un secchio con qualche centimetro di calce viva, da cambiare periodicamente, perchè restino sempre disinfettati.

riga verde

Share

2 comments on “Disinfettare gli attrezzi dell’orto

    1. Verissimo, Marco. In questo caso il consiglio è di fare attenzione se ci sono state malattie nell’orto durante primavera ed estate. Per evitare il contagio si deve evitare di vangare direttamente con la stessa vanga una parcella di orto che ha avuto problemi fitosanitari e poi una parcella sana. Meglio pulire bene l’attrezzo, se non disinfettarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *