Il pirodiserbo contro le infestanti

fuoco contro le erbacceIn agricoltura biologica non si possono usare diserbanti, che sono tra i prodotti chimici più nocivi per l’uomo e per l’ambiente usati in orticoltura, per questo motivo bisogna trovare metodi alternativi per il controllo delle erbacce nell’orto.

Il diserbo manuale, strappando le erbacce attorno alle piantine, e quello con la zappa interfila sono sicuramente i metodi principali, ma per risparmiare un po’ di lavoro nell’orto si possono anche usare altre tecniche, una di queste è il pirodiserbo.

Si tratta di pulire le erbacce usando il fuoco, che si produce tramite gli attrezzi a gas che si usano per stagnare e si può usare per togliere le erbe infestanti da tutte quelle colture che resistono bene la calore, in particolare le lilliacee che sono ricche di silicio (aglio, cipolla, porro, asparagi).

Il pirodiserbo è un metodo utile anche con le carote che hanno i semi lenti a germogliare. In questo caso conviene, 3-4 giorni dopo che le malerbe sono spuntate, coprire l’aiuola con politene e poi distruggere con la fiamma tutte le malerbe. Quando nasceranno semi più profondi le carote saranno già emerse e non verranno soffocate dalle erbacce.

Un altro metodo naturale di diserbo, più semplice da effettare, è il metodo della falsa semina, col pirodiserbo o la falsa semina si può risparmiare molto lavoro di sarchiatura e si evita di dover strappare poi erbacce a mano durante tutta la durata della coltivazione.

riga verde

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *