Lumache, chiocciole e limacce

Le lumache sono un disastro per l’orto, si nutrono di foglie e fiori e sono ostinate e voraci, possono danneggiare i nostri ortaggi, sia distruggendo le piantine che aggredendo piante più grandi o mangiandosi direttamente le verdure a foglia (dai cavoli alle insalate).

lumache rosse
“Lumaca rossa” o “bega”

E’ molto facile riconoscere i danni delle lumache osservando le foglie mangiate a grandi porzioni e a partire dai bordi, non a buchetti come fanno gli insetti più piccoli. E’ facile anche sorprendere questi gasteropodi sul luogo del delitto, in particolare verso sera. Anche le strisce di bava sono inequivocabile indizio del loro passaggio.

Tra i gasteropodi nemici dell’orto abbiamo le chiocciole con guscio e le lumache senza guscio, le più voraci sono le limacee o limacce, conosciute anche come lumache rosse.linea di coltivazione

Come scoraggiare le lumache con metodi naturali

Se non piove qualsiasi polvere ha funzione di barriera protettiva dalle lumache: potete spargere la cenere o i fondi di caffè lungo il perimetro dell’orto. Purtroppo però vengono lavate dalle piogge e l’umidità vanifica il loro effetto dissuasivo. Limacee e lumache temono le polveri perché vanno ad aderire al loro corpo molle e umido.

Il sale da cucina funzionerebbe ancora meglio ma a lungo andare diventa un diserbante e quindi danneggia il terreno dell’orto. Esistono delle strisce con sale applicato ma è un sistema non adatto alle grandi estensioni e in caso di pioggia occorre andare a togliere il perimetro difensivo lasciando sguarniti gli ortaggi.
linea di coltivazione

Trappole per lumache naturali

Per catturare 15-20 lumache in modo semplice: le trappole di birra. Basta interrare un vasetto pieno per metà di birra, chiocciole e limacee ne sono ghiotte e si avvicineranno spontaneamente finendo per annegare.

Esiste anche in commercio un sistema molto funzionale ed efficace per difendere l’orto dalle lumache: le trappole Lima Trap®, ne abbiamo parlato dettagliatamente in questo articolo, funzionano veramente bene. linea di coltivazione

Esche per lumache e lumachicidi biologici

Esistono esche avvelenate che attirano e uccidono le lumache, sono sicuramente un sistema funzionale per tenerle sotto controllo ma attenzione perché alcune sono a base di formaldeide, sostanza tossica non ammessa in agricoltura biologica. Molto meglio scegliere i lumachicidi bio a base di ossidi di ferro (come il ferramol) che arricchiscono il terreno di microelementi e non lasciano residui tossici per l’uomo. Le esche possono essere sparse formando un perimetro oppure anche a mucchietti non troppo distanti. Per usare il lumachicida senza sprecarne consigliamo di usare il sistema Lima Trap® di cui parlavamo sopra.linea di coltivazione

La raccolta manuale

La lotta alle limacce nell’orto si conduce anche con metodi naturali: raccogliere manualmente le lumache è un sistema di difesa utile quanto le esche, in particolare se si passa verso sera. Si possono mettere anche tavole o coppi che offrano riparo nelle ore più calde per poter trovare più facilmente le lumache.

lumache e limaccelinea di coltivazione

Share

3 comments on “Lumache, chiocciole e limacce

  1. Non capisco perchè dovrei uccidere le lumache, quando basterebbe raccoglierle a mano e portarle in un campo non destinato alla coltivazione. Un po di rispetto per gli animali, per favore.

    1. Anche io non condivido l’idea di uccidere gratuitamente, nel fare l’orto però capita che per salvaguardare gli ortaggi si debba contenere quegli animali che rischiano di rovinare il raccolto. La raccolta manuale delle lumache può andar bene se si ha molto tempo e un orto relativamente piccolo, altrimenti bisogna pensare ad altro. Ovviamente se le lumache sono poche la miglior cosa è mettere qualche insalata in più e non curarsene, se però il tempo è umido e proliferano purtroppo bisogna mettere in conto di difendere l’orto anche con mezzi più antipatici. Poi ognuno fa le sue scelte ovviamente. Assolutamente da evitare i lumachicidi chimici che danneggiano anche il terreno, di conseguenza gli ortaggi e noi che li mangiamo, meglio le trappole di birra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *