Clima, vento e sole nell’orto

Non possiamo prima di iniziare a coltivare non considerare il clima e gli agenti atmosferici a cui verrà sottoposto il terreno dove faremo l’orto. In questo modo potremo decidere cosa coltivare e se necessario predisporre colture protette in tunnell o sotto telo.

Importantissimo verificare l’accesso all’acqua per poter garantire l’irrigazione dell’orto (approfondisci: l’irrigazione dell’orto), il fabbisogno d’acqua varia a seconda della stagione e della coltivazione ma sicuramente in base alla zona in cui coltiverete potete avere già un’idea di quando aspettarvi più precipitazioni.

Le piante richiedono poi calore, per questo motivo il clima incide notevolmente sui periodi di semina e su quali ortaggi potranno essere coltivati.

clima e soleDobbiamo poi curarci della luce e quindi dell’esposizione al sole, se le piante sono sempre in ombra sarà un problema per la maggior parte degli ortaggi. Occorre valutare l’esposizione nei differenti orari della giornata, facendo attenzione a dove si trova l’est, da cui sorge il sole, e l’ovest, da cui tramonta, rispetto al nostro orto. Per questa ragione consigliamo se possibile di fare i filari delle nostre piantine in direzione nord/sud in modo che non si facciano troppa ombra tra loro.

L’esposizione al vento può poi dar fastidio alle nostre piante e seccare la terra dell’orto. Per questo occorre fare caso al lato esposto e cintarlo con una siepe. Se bisogna intervenire tempestivamente e non si fa in tempo a piantare una siepe si può anche proteggere l’orto con una rete frangivento. La siepe deve stare a 4-5 metri dalle aiuole coltivate per non fare ombra agli ortaggi.linea di erba

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *