Farina di ossa: concimazione organica del terreno

farina di ossa macinateLa farina di ossa è un concime completamente organico, ottenuto triturando le ossa degli animali, in genere provenienti dai macelli.

Le proprietà fertilizzanti. E’ evidente che questo concime è ricchissimo di calcio e per questo si presta a diminuire l’acidità del terreno spostando il ph. Oltre al calcio la farina di ossa contiene una buona quantità di fosforo, mentre è poco l’azoto.

Uso della farina di ossa. Si tratta di un fertilizzante da interrare vangando. Questo concime si usa in particolare con le piante ghiotte di calcio, che amano terreni alcalini, ossia con ph del terreno elevato. Si tratta di un concime che resta nel terreno, quindi bisogna far attenzione perché per due o tre anni dall’uso si sconsiglia di mettere sul terreno piante acidofile. Si tratta di un concime particolarmente usato nei frutteti e nei giardini per le piante ornamentali. Nell’orto l’uso delle ossa macinate è decisamente più sporadico e si limita a piccole dosi, oppure per correggere terreni molto acidi. Le proprietà esatte del concime dipendono dai vari processi effettuati per cui si rimanda alla lettura dell’etichetta e alle indicazioni del produttore per stabilire quanta farina di ossa distribuire sulle coltivazioni.

Uso in agricoltura biologica. La farina di ossa è un prodotto che si può usare in agricoltura biologica, in quanto completamente organico, a meno che nella sua produzione non siano stati utilizzati prodotti chimici nei processi di sgrassamento e degelatinizzazione delle ossa animali, conviene comunque controllare sulla confezione del fertilizzante.

Avvertenze etiche. Per via della provenienza animale l’uso della farina di ossa non è evidentemente compatibile con una scelta vegetariana o vegana.

riga verde dei consigli

Share

One thought on “Farina di ossa: concimazione organica del terreno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *