Le cipolle dalla semina alla raccolta

coltivazione di cipolle nel terrenoLe cipolle sono un ortaggio indispensabile in cucina, quante ricette e sughi non si potrebbero fare senza questa verdura.

Per questo non può mancare in un orto domestico che si rispetti un aiuola dedicata alla coltivazione delle cipolle.

Sono piante della famiglia delle liliacee, le cipolle (Allium cepa) sono piante parenti di aglio e asparagi, ed esistono diverse varietà di cipolle con differenti colori ma anche diverse precocità e periodi di coltivazione, per questo abbiamo la possibilità di avere cipolle in orto tutto l’anno.

Dalla cipolla dorata alle cipolle rosse di Tropea non mancano le varietà di cipolle da coltivare.

riga verde

Clima e terreno ideali

Clima. Questa pianta delle liliacee resiste molto bene al freddo ma non ama le escursioni climatiche troppo forti e predilige aree soleggiate.

Preparazione del terreno. Le cipolle richiedono un terreno sciolto e ben drenante, per questo è fondamentale una buona lavorazione del terreno da effettuarsi i mesi prima della semina vangando. Non è essenziale una lavorazione in profondità ma è importante che la terra non resti compatta.

riga verde

Come e quando seminare le cipolle

3 modi per seminare le cipolle. Le cipolle si possono seminare mettendo il seme a dimora direttamente nell’orto, seminando in semenzaio e poi trapiantando le piantine oppure impiantando i bulbilli nel terreno. Se si semina in semenzaio le cipolle si trapiantano dopo circa 1 mese e mezzo o due, quando le piantine sono a 15 cm di altezza.

Varietà e periodo di semina. Le cipolle hanno diverse varietà con periodi di crescita diversi. Generalmente le cipolle rosse sono precoci, le bianche semiprecoci e le cipolle dorate tardive. I periodi di semina sono diversi e vi sono varietà invernali e varietà primaverili, importante non sbagliare perchè si rischia che monti a fiore la pianta.

Cipolle invernali. Ci sono varietà per il consumo fresco che vanno seminate a settembre e trapiantate a novembre, dopo l’inverno sviluppano il bulbo in aprile – maggio. Se si sceglie di piantare i bulbilli si può farlo a novembre.

Cipolle estive. Le varietà estive si seminano a fine inverno (febbraio in semenzaio, marzo/aprile trapiantate nell’orto), a febbraio o marzo per i bulbilli. Vengono pronte in estate e generalmente si conservano più a lungo.

Sesto di impianto. Le cipolle si coltivano in file distanti 25-30 cm, lasciando 20 cm tra ogni pianta.

riga verde

La coltivazione

le cipolle Controllo delle erbacce. La sarchiatura è importante perchè le cipolle abbiamo a disposizione gli elementi nutritivi adeguati per svilupparsi bene e ingrossare il bulbo.

Zappettature. Ossigenare il terreno e tenerlo sciolto è importante, il nostro consiglio è di passare 3-4 volte con la zappa durante la coltivazione delle cipolle per rompere la crosta del terreno, attenzione però a non danneggiare le radici.

Irrigazione. Le cipolle sono ortaggi poco esigenti in quanto ad acqua, vanno innaffiate solo quando il terreno è secco completamente, attenzione a non esagerare visto che le radici delle cipolle, piuttosto superficiali, marciscono in caso di ristagno.

Se le cipolle che vanno in fiore troppo presto. La pianta di cipolla se le condizioni climatiche sono avverse, può fare il brutto scherzo di andare a seme anticipatamente. Vi rimandiamo a un approfondimento sulle cipolle che montano a fiore, dove proviamo a spiegare cosa si può fare e come mai può succedere.

riga verde

Raccogliere e conservare le cipolle

cipolla con ricaccioRaccolta. Le cipolle sarebbero una pianta biennale, ma viene coltivata come annuale, la raccolta delle cipolle infatti va fatta prima che monti a fiore. Quando la canna si piega da sola è ora di raccogliere la cipolla, si capisce anche dall’ingiallirsi dello stelo. La raccolta va fatta sempre prima che inizino a montare a fiore sviluppando lo scapo floreale.

Conservazione. Se si raccoglie non matura e si secca le cipolle germogliano alla prima umidità, mentre se si colgono al momento giusto resistono per tutto il periodo di dormienza e si conservano a lungo. Appena raccolte si fanno asciugare uno o due giorni al sole, poi vanno conservate in un luogo fresco e buio come l’aglio. La dormienza (conservazione dell’ortaggio) ha una durata variabile, 60-120 giorni a seconda delle varietà, le cipolle dorate durano di più, mentre le cipolle rosse come le famose cipolle di Tropea sono meno durature. Per questo in genere le rosse e le bianche si consumano fresche, mentre le dorate si tengono per la conservazione. In un orto domestico conviene quindi avere diverse varietà per mangiar cipolle tutto l’anno.

Cipollotti da ricaccio. A ottobre o in primavera può capitare che una cipolla germogli, il nostro consiglio è di piantarla nell’orto, così produrrà i cipollotti da ricaccio, si colgono quando hanno le dimensioni di un pollice, sono dolci e teneri e si consumano freschi.

riga verde

Malattie e parassiti delle cipolle

La mosca della cipolla è un insetto che rappresenta un problema per questa coltivazione, per scacciarla in un orto sinergico il sistema migliore è la consociazione tra carote e cipolle, le carote infatti sono repellenti naturali per questa mosca.

La peronospora è la più temibile malattia che può colpire la cipolla, si tratta di una malattia funginea che si riconosce osservando le foglie diventare grigiastre, poi ingiallire e seccarsi. In questo caso occorre usare il rame per evitare che le spore attacchino il bulbo. L’effetto della peronospora della cipolla è di non far durare il bulbo che marcisce in fretta.

Le radici della pianta di cipolla sono molto sensibili al ristagno idrico, un’avversità tipica di questa coltivazione è il marciume radicale, attenzione quindi con le irrigazioni.

riga verde

Varietà di cipolla

La cipolla può essere bianca, rossa e dorata. Tantissime sono le varietà e presentano periodi di crescita diversi: le rosse sono precoci, le bianche semiprecoci e le dorate tardive. Diversa anche la dormienza che può variare tra 60 e 120 giorni: durano di più le dorate (cipolle di Parma, Bologna, cipolla bianca di Milano,…) mentre le cipolle rosse (cipolla di Tropea, di Cannara, di Bassano…) durano decisamente meno. Esistono anche varietà che non formano il bulbo e che vengono consumate solo fresche.

riga verde

Share

67 comments on “Le cipolle dalla semina alla raccolta

  1. Sono amante del orto a casa mia coltivi tutte le verdure,e anche tante cipole.grazie a vuoi o imparato tanto legendo il vostro consiglio.siete bravissimi.grazie.eliane

  2. Grazie per i consigli sulle cipolle! Non sapevo che dopo la raccolta dovevo lasciarle qualche giorno al sole; lo faccio subito!! Qualcuno mi ha anche detto che devo lasciarle seccare sul terreno, infatti diverse non le ho ancora raccolte sebbene si siano già piegate da circa 10 giorni. Pensate che sia meglio raccoglierle? Grazie ancora!!! Luigi.

    1. Buongiorno Luigi. Se la pianta è secca raccogli pure. Le cipolle staranno meglio fuori dal terreno, se dovesse piovere possono essere riparate e non rischiano di marcire. Buona coltivazione!

      1. Scusa io non ho ma piantato le cipolle ma devo mettere il bulbo o posso mette una cipolla e da ne vengono altre grazie per la risposta

        1. Ciao Lorella. Le cipolle si possono piantare a seme o a bulbillo. Il bulbillo piantato ora diventa grande e a luglio raccogli una cipolla vera e propria. Se pianti una cipolla invece non raccogli nulla, dalla cipolla cresce la pianta e poi va in fiore, ottieni semi e non cipolle, infatti si tratta di una pianta biennale, il primo anno la pianta forma la cipolla, il secondo anno dalla cipolla monta a seme.

  3. Buongiorno.Vorrei coltivare le cipolle, nel mio piccolo orto,partendo dai
    semi.Volevo sapere.In un solco di circa 1 metro,quanti semi o bustine devo mettere, perche’ non siano ,ne pochi, ne troppi?? Grazie.

    1. Ciao Paolo. In una fila lineare da un metro stanno poche cipolle (in genere si mettono a 15/20 cm l’una dall’altra, quindi tu potrai mettere 7-10 piantine di cipolla al massimo. Ti consiglio se possibile di dedicare un po’ più di spazio a questa coltura, magari fai due file. Tieni conto che i semi pesano pochissimo (1 grammo saranno circa 200 semi) per regolarti nell’acquisto delle bustine.
      Io ti consiglio di non mettere il seme direttamente a dimora nel terreno dell’orto ma di seminarli in contenitori alveolati, in questo modo potrai produrre le piantine di cipolla e trapiantarle, usando gli spazi al meglio. Metti 3-4 semi in ogni contenitore, poi sceglierai la piantina più bella se ne nasce più di una.
      Spero di esserti stato utile! Buona coltivazione.

  4. salve…vorrei sapere se e’ meglio pinatare le piantine di cipolle, oppure solo il bulbo.E poi se va bene piantarle tutti i tipi(bianche rosse gialle), a fine febbraio inizio marzo e se ci vuole un terreno particolarmente grasso. grazie

    1. ciao Paolo, le cipolle si possono piantare sia da piantina che da bulbillo. La piantina in genere è più costosa, a meno che la fai crescere tu partendo dalla semente, mentre il bulbo impiega un po’ più tempo e più facilmente monta a seme. Per quanto riguarda i tipi dipende dalla varietà: verifica dove compri, se non sono cipolle invernali (da mettere a ottobre novembre va benissimo metterle ora, qualsiasi sia il loro colore.

  5. vorrei coltivare nel mio piccolo orto a Bareggio Mi, cipolla bianca di Gerratana, partendo dai semi in semenzaio vorrei qualche consiglio grazie ciao

  6. Ciao orticoltore avrei bisogno di un consiglio vorrei seminare cipolle di tropea adesso a marzo in pieno campo cosa ne dici

    1. Per com’è la cipolla se parti da seme ti conviene partire ora in semenzaio e non in campo, se hai il bulbillo invece benissimo metterlo in pieno campo. Poi calcola che non sapendo com’è il tuo terreno e dov’è il tuo orto sono solo indicazioni.

  7. Boun pomeriggio a tutti, ho messo a dimora alcuni semi di white lisbon quanto tempo serve perché possano germogliare la temperatura é di circa 18 gradi grazie😊

  8. Ciao, 10 gg fa ho piantato per la prima volta bulbilli di cipolla rossa e dorata. Il venditore mi ha detto che posso raccoglierne alcune ancora piccole/giovani per mangiarle “fresche” tenere in insalata. È una giusta indicazione? Come capisco che sono pronte per questo? Intendo senza attendere la piegatura e l’ingiallimento delle foglie. Grazie.

    1. ciao Valentina. ti confermo che puoi toglier le cipolle e mangiarle “da piccole”, puoi farlo quando vuoi, ovviamente prima le cogli e meno c’è da mangiare, perchè più si aspetta e più ingrandisce la cipolla. Inoltre se non si aspetta che si secchi le cipolle dureranno molto poco.

  9. Salve ,ho Semenzato cipolla red mech circa un mese fa il20 di marzo un po dardi lo so , è appena crescita 4 o 5 centimetri, e normale secondo voi?

  10. Io ho piantato ieri piantine comprate di cipolla di tropea, quelle con già il Cipollotto piccolino e le radici, dopo averle messe ho bagnato il terreno, stamane la punta delle piantine e ingiallita e sembrano quasi morte.. avete consigli? Non andavano bagnate?

    1. Le piante vanno sempre bagnate dopo il trapianto, hai fatto bene. Aspetta a preoccuparti, può essere normale un piccolo shock dopo il trapianto.

  11. Ciao! Ho seminato in semenzaio 15gg fa ma tenuto all’aperto la cipolla lunga di Tropea, ogni vasettino ha diversi ciuffetti verdi alti circa 10 cm ! Come mi comportò ora per metterle in terra ? Grazie mille !

    1. Aspetta ancora una settimana che si alzino ancora un poco, poi prepari il terreno vangando, zappando e rastrellando e le trapianti nel tuo orto a distanza 25 cm tra le piantine e 30 cm tra le file.

  12. salve e la prima volta che scrivo qui volevo chiedere l’agio e la cipolla vanno calzate o no?non riesco mai a fare una bella cipolla restano piccole come mai?grazie per la risposta

    1. Buongiorno Leo. Non vanno rincalzati ma bisogna spesso smuovere il terreno intorno, questo aiuta molto a far ingrandire aglio e cipolla.

  13. Salve a voi tutti!!! proprio oggi pomeriggio ho piantato per la prima volta nel mio orto le cipolle,quelle rosse!!! ora volevo sapere se come periodo ho fatto bene nel piantarle o dovevo anticipare visto che siamo quasi a metà maggio, e nel caso, come proseguire con la coltivazione (innaffiamento,concimazione e raccolta).
    Grazie per l’aiuto a presto!!!

    1. ciao Pierpaolo. Probabilmente era meglio anticipare, comunque quello che è fatto è fatto e ora prosegui pure come spiegato in questo articolo. Buona coltivazione.

  14. Quando si capisce che e’ il momento di raccoglierle? Alcune in cima ad una foglia si sono ingrossate, penso sia la sacca dei futuri semi, e’ forse questo il segno che indica la raccolta? Grazie

    1. La cipolla si raccoglie quando tutta la pianta si secca, scostando con delicatezza la terra puoi anche controllare la grandezza della cipolla sotto terra. L’ingrossamento sopra la foglia può essere che stia montando a seme, non è una buona notizia. Leggi questo nostro articolo.

  15. Buongiorno sono un ragazzo albanese vorrei coltivare la cipoile dalle mie parti praticamente Albania… Vorrei una cipola che si coltiva in breve tempo nel senso… io lo pianto a novembre… al massimo fine aprile la vorrei cogliere. Questo tipo di cipolle ci sono e se ci sono come si chiamano… grazie.

  16. Buonasera, avendo letto da qualche parte (non da voi) che le cipolle “cicciate” si potevano ripiantare, una decina di giorni fa l’ho fatto. Ora la pianta è cresciuta quasi di 30 centimetri ed ha fatto un bocciolo. Cercando su internet che cosa dovessi fare, ho scoperto il vostro blog.
    Io speravo che funzionasse come con le patate e cioè che si moltiplicasse ma mi sembra di aver capito che non è così. Mi potete dare un consiglio? A che è servito piantarla? Posso farci i semi?

    1. Ciao Enza
      La cipolla non fa tuberi moltiplicandosi come le patate, in teoria si parte dal seme e si coltiva la pianta. Una pianta di cipolle inizia come piantina, sviluppa le foglie e intanto ingrossa il bulbo appena sotto terra, che è la cipolla che poi raccoglieremo. Ogni pianta fa una cipolla. Si tratta di una pianta biennale, per cui è destinata in seguito ad andare in fiore. Il bocciolo che hai trovato è proprio l’inizio del fiore, in genere quando si coltivano le cipolle non si vede mai il fiore perché si coglie prima. Dal punto di vista del raccolto piantare la cipolla non è servito a nulla, ma in compenso se aspetti che schiuda il fiore puoi prendere i semi.

  17. Salve sono titolare di una piccola azienda agricola nel basso Piemonte, vorrei, se possibile un consiglio, premetto che in questi posti in collina (a parte in piccolissimi orti ad uso famiglia) le cipolle non sono coltivate, pero’ volevo sperimentare a metterne un po’ in campo, ho un terreno di circa 7000 mq che ora e seminato ad orzo, ma appena raccolto volevo preparare il terreno per seminare cipolle quelle dorate.Avete qualche consiglio un po’ piu’ preciso per quello che riguarda i tempi di semina, o altro?.
    Grazie
    Sandro

    1. Ciao Sandro, non sapendo com’è il clima io farei un anno di prova seminando piccole quantità in momenti diversi, 7000 metri sono comunque impegnativi.

      1. Caro agricoltore , ho letto i tuoi consigli sopra riportati la quale ho trovato molte indicazioni che non sapevo e non conoscevo , ho 1000 metri quadri a disposizione vorrei sfruttarli al meglio, però non ho esperienza perciò da oggi voglio ascoltare i tuoi consigli e quando ho bisogno posso rivolgermi a te? grazie.

        1. Buongiorno Antonio, si prova a dare qualche dritta, ma ogni terreno ha storia a sè. Se hai delle domande prova pure a chiedere ma non ti garantisco di avere in tasca la soluzione di nulla.

  18. ok, ho letto con attenzione tutte le risposte ed ho approvato tutto ciò che è stato detto. Sono in cerca di un consiglio che non ho trovato da nessuna parte!…. Come ottenere i BULBILLI delle cipolle di tropea. Ho messo i semi di cipolle di Tropea in polistirolo alveolato, ed ho ottenuto un buon risultato ma, per portare a fine la produzione ho dovuto avere molta pazienza perchè le piantine (fili di capelli verdi), sono così delicati che sembra non crescono mai. Ho comprato i bulbilli di cipolla rossa e mi hanno dato molta soddisfazione. Poichè sono un (fai da te), vorrei produrre io i BULBILLI. GRAZIE Pasquale

    1. BUongiorno Pasquale, il bulbillo non so dirti come viene ottenuto, mai sentito di nessuno che se lo autoproduce. Pubblico sperando che qualche lettore che ne sa qualcosa ci informi, questione interessante.

      1. ciao io abito in provincia di crotone per meta di luglio preparero il semenzaio x la semina in campo con telo di pacciamatura fine agosto, tenendo conto che le temperature da noi cominciano ad abbassarsi meta novembre faccio bene? La qualita che ho scelto è una tonda di tropea fammi sapere qualcosa grazie.

        1. Mi sembra tardi seminare a fine agosto, ma non so bene regolarmi con il clima di Crotone, consiglio di chiedere a un vivaio della zona o ai contadini locali che già coltivano.

  19. vorrei seminare le cipolle da seme, sono nati nell’orto da germogli piantati da me, ma quali sono i semi? il fiore è secco ma mi aspettavo dei semini neri, mi puoi consigliare? grazie, linda

    1. La concimazione dipende dal tipo di terreno e da quanto è già stato sfruttato. Le cipolle non sono particolarmente esigenti come piante, in genere basta una leggera concimazione di fondo prima di seminarle o trapiantarle, durante la lavorazione del terreno. Ottimo metterci humus di lombrico.

  20. Ciao. Vicino al mio orto (proprio accanto fino all’inverno scorso ce n’era un altro) ho notato che sono presenti una decina di cipolle. La canna è verde e abbastanza alta; il terreno dove si trovano è molto incolto e pieno di radici. Posso provare a raccoglierle e vedere se sono sempre buone? O le lascio stare?
    Grazie 🙂

  21. buon giorno vorrei piantare cipolle e carote vicine, lo consigliate? inoltre devo farlo entro novembre o prima? vanno bene le cipolle dorate?

    1. Ciao Mario. Cipolle e carote vicine sono perfette, si tratta di una consociazione ideale perché respingono l’una i parassiti dell’altra. Seminarle a novembre può andar bene per le cipolle (dorate o no, dipende dalla varietà, chiedi dove compri la semente), le carote rischiano di prender freddo se non sono protette. Quindi magari va bene seminare ora le cipolle e in primavera aggiungere le carote, basterà lasciargli lo spazio.

    1. Le tempistiche dipendono dalla varietà di cipolle che pianti e dal clima che trova la pianta, potrebbe essere che raccoglierai tra aprile e maggio. La dimensione delle cipolle che otterrai dipende anche essa dalla varietà e dal terreno che coltivi. Ti consiglio di sarchiare spesso il terreno intorno alle piantine di cipolla per tenerlo soffice e avere cipolle di dimensioni maggiori.

  22. Sono un agricoltore e quest’anno vorrei provare a piantare delle cipolle in un terreno vicino a casa. Volevo chiedere sono ancora in tempo per mettere dei bulbi? Potrebbe portare qualche conseguenza sul raccokto o sullo sviluppo della pianta se stanno sotto la neve?Vorrei andare sul sicuro a piantare perché l’appezzamento è abbastanza grande. Grazie mille

    1. Sì, il freddo può creare problemi, in questo caso meglio piantare dopo l’inverno. Non conoscendo il clima della tua zona non so dirti, ma basta chiedere a un consorzio agrario o a un vivaio nella tua zona. Per andare sul sicuro comunque la cosa migliore è fare un appezzamento piccolo il primo anno e ingrandirsi poi, se non hai esperienza su questa coltivazione meglio procedere per gradi.

    1. Nella coltivazione è normale che la pianta arrivi a seccarsi quando la cipolla è pronta da cogliere, se succede prima occorre capire le cause, che possono essere molteplici. Prima cosa da investigare è vedere se le radici sono state mangiate (animali o insetti) o se ci sono marciumi (malattie crittogamiche).

  23. voglio coltivare cipolle e scalogno nel mio orto ben soleggiato in montagna: a ca 900 metri di altitudine. Avete qualche suggerimento vista l’altitudine?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *