Crescere i fagiolini nell’orto

i fagiolini verdi Fagiolini e taccole sono ortaggi che fanno parte dei fagioli e si caratterizzano perché sono varietà mangiatutto, ossia il baccello viene consumato interamente senza sgranare i semi come nelle altre varietà di fagioli. si raccoglie prima che il seme si sviluppi a maturazione nel bacello.

Si tratta di una pianta leguminosa utile nell’orto sinergico perchè arricchisce il terreno di azoto e soprattutto nelle varietà nane a ciclo colturale breve permette una rotazione ottimale.

Anche i fagiolini si dividono per sviluppo di crescita, distinguendo nani e rampicanti. Vi sono poi numerose varietà distinte per forme e colori: verdi, gialli, filiformi, piatti,..).

riga verde

Fagiolini nani o rampicanti: cosa coltivare nell’orto.

I fagiolini mangiatutto nani sono più precoci, per questo sono ideali per arricchire il terreno di azoto e svolgere il compito di leguminosa da rotazione nell’orto sinergico. Inoltre garantiscono un raccolto più rapido e quindi è più veloce liberare l’aiuola dell’orto lasciando spazio ad altre coltivazioni. Nell’orto famigliare il fagiolino nano si può seminare in modo scalare in modo da coprire i consumi della famiglia per un periodo più lungo, senza problemi di  conservazione. Taccole e fagiolini sono ortaggi da mangiare freschi e non si seccano come altri legumi (fagioli, ceci, piselli o lenticchie), quindi durano meno. I fagiolini rampicanti hanno invece un ciclo colturale più lungo e difficilmente lasciano spazio dopo il raccolto a un’altra coltura.

riga verde

Coltivare i fagiolini

Per quanto riguarda la coltivazione dei fagiolini verdi e delle taccole i consigli che vi diamo sono gli stessi dei fagioli, potete quindi fare riferimento alla pagina dedicata a questi legumi: vedi come coltivare i fagioli.

I fagiolini si seminano dalla primavera fino a estate inoltrata, temono le gelate e possono essere seminati direttamente in pieno campo. Si pianta a postarelle o per file, con lo stesso impianto dei fagioli.

L’unica differenza rispetto ai fagioli è ovviamente la raccolta: i fagiolini vanno raccolti prima, quando il bacello è ancora verde e tenero e i semi non sono ancora maturati al suo interno.

Anche per il tipo di terreno, la concimazione, il sesto di impianto, l’irrigazione dei fagiolini, i parassiti e le malattie da cui difendere questa verdura valgono le istruzioni sulla coltivazione del fagiolo. Il peggior nemico della pianta dei fagiolini sono gli afidi, fastidiosi pidocchi delle piante che si trovano sulla pagina inferiore della foglia e spesso trasmettono virosi.riga verde

 

Share

6 comments on “Crescere i fagiolini nell’orto

    1. Buongiorno Gina, purtroppo non c’è molto da fare se vuoi un orto biologico… Occorre eliminare le piante colpite perchè il problema non si diffonda a tutta la coltivazione.
      Abbiamo scritto un articolo sul marciume per approfondire meglio.

    1. Se esiste il fagiolo “gambe delle signore” non l’ho mai sentito. Ma vista la moltitudine di varietà di sementi che abbiamo fortunatamente in Italia non posso escludere che ci sia un fagiolo da semina con questo suggestivo nome. Se lo trovi facci sapere com’è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *