Come si semina il melone

pianta di meloneIl melone è un frutto dell’orto molto gradito in estate, per la sua fresca dolcezza. Si può portare in tavola sia come antipasto o contorno, celebre l’accompagnamento con il prosciutto crudo, che come frutta o dolce, da provare col porto.

Su Orto Da Coltivare trovate tutte le indicazioni per coltivare il melone nell’orto, per poter raccogliere questo frutto durante l’estate dovrete iniziare in primavera con la semina, come vi spiego qui di seguito.

Se siete pigri o inesperti potete anche decidere di comprare la piantina in vivaio, ma i semi di melone sono molto semplici da far germogliare, per cui senza grosse difficoltà potete risparmiare il costo delle piantine e cominciare la coltivazione direttamente dal seme. Come vedremo l’operazione di semina del melone è alla portata di tutti.

Quando seminare i meloni

Il periodo giusto per la semina del melone è determinato dal clima della zona in cui si trova il vostro orto, siccome si tratta di una pianta che ama il clima caldo è bene fare attenzione a non metterla in campo troppo presto: il freddo può danneggiarla, compromettendone la crescita. Per essere precisi questa pianta cucurbitacea ha un clima ideale intorno ai 25 gradi e sotto ai 15 gradi patisce.

In particolare per chi coltiva al nord è quindi buona prassi iniziare a seminare in vasetto, in questo modo si potranno far nascere le piantine in un semenzaio riparato e metterle nell’orto già formate appena il clima lo consente.

Il giusto periodo di semina mediamente possiamo individuarlo in marzo e aprile per chi semina in semenzaio e fine aprile o maggio per chi vuole invece optare per la semina diretta in campo.

Oltre a temperature e periodo di semina vale la pena segnarsi qualche altro numero di riferimento sulle tempistiche di questo ortaggio: dopo aver seminato possiamo aspettarci di veder spuntare la piantina entro 10/15 giorni, il trapianto si può fare dopo 30/35 giorni (a patto che le temperature esterne siano miti) e il raccolto avviene a circa tre o quattro mesi dalla semina.

In che luna si semina

Se volete seguire la tradizione e seminare secondo l’influsso della luna dovete tener presente che il melone è un ortaggio da frutto, quindi è consigliato metterlo a dimora in luna crescente. Si ritiene che la fase crescente sia il periodo in cui l’influsso favorisce la parte aerea dell’organismo vegetale, tra cui anche di conseguenza fioritura e fruttificazione. Personalmente confesso che semino i meloni quando ho il tempo di farlo e quando il clima è giusto, considerando anche il fatto che non vi sono prove di un reale effetto della luna.

Come seminare il melone

semini di meloneIl seme del melone ha una misura medio grande rispetto a quello di molti altri ortaggi come peperoni o cavoli, ma è più piccolo di quello di alcune piante sue parenti come zucca e zucchina, in un grammo di semente di melone stanno circa una trentina di semi. Se avete provato a mangiare questo frutto avrete notato i semi al centro, nella parte che di solito si pulisce via prima di servire. Si tratta di un seme che dura a lungo e può essere conservato per 4 o 5 anni senza perdere la capacità di dare germoglio.

Osservando la forma del seme potete notare che ha un lato più appuntito: quella punta segnala la zona da cui usciranno le radici. Volendo fare le cose fatte bene possiamo quindi mettere il seme a dimora con la punta rivolta in basso, così facilitiamo la piantina neonata che si trova già orientata correttamente.

Profondità di semina

Il seme di melone deve essere messo a una profondità superiore al centimetro e inferiore ai 2 cm. Per la semina diretta in genere si scava una buchetta nel punto in cui si decide di mettere la pianta, mentre per in vasetto si può farla nel terriccio del varo. Dopo aver messo il seme si compatta leggermente la terra in modo da non lasciare vuoti d’aria, premendo con la mano, seguirà un’irrigazione moderata.

Acquista semi di melone bio

Sesto di impianto

I meloni sono ortaggi molto invadenti per l’orto: la pianta si sviluppa molto e quindi richiede spazio. Per questa ragione si devono mettere le piante a buona distanza l’una dall’altra, io consiglio di mettere un melone ogni metro quadro di orto, per cui di tenere una distanza di almeno 100 cm tra ogni pianta.

Preparare il terreno

Per seminare il melone serve un terreno ricco e ben lavorato. Occorre quindi preparare l’orto vangare a fondo perché il suolo dreni e poi aggiungere una ricca concimazione di fondo organica, tenendo conto che questa coltura ama molto il potassio e vuole un substrato poco acido.

Dopo vangatura e concimazione si procede a zappettare e poi livellare il letto di semina, poi non resta che prendere le misure e fare la buchetta dove mettere il seme di melone.

Lettura consigliata: coltivare il melone

Approfondimenti: prosegui la lettura

Hai trovato questo articolo utile? Lascia un commento. Le opinioni di chi legge sono sempre utili, resto a disposizione per domande.

Se vuoi restare aggiornato puoi iscriverti alla newsletter di Orto Da Coltivare o cercarlo su Facebook.

2018-05-16T16:53:11+00:00 Categorie: Semina|Tag: , , , |

Scrivi un commento