Buona sera. Volevo un consiglio… Come faccio nel mio orto, a evitare di far crescere tutte quelle erbacce?

Avete dei consigli da darmi? Devo sempre strapparle a mano. Grazie mille.

(Daniele, via Facebook).

Ciao Daniele

Tener pulito l’orto delle erbe infestanti è uno dei principali lavori primaverili ed estivi e non ci sono grossi trucchi da mettere in campo, purtroppo. Ovviamente chi fa orto biologico non può pensare di utilizzare erbicidi chimici, è importante ricordare che prodotti del genere sono nocivi per l’ambiente e per l’uomo, il glifosato è tristemente famoso a questo proposito perché cancerogeno. Ho dedicato una sezione apposita dedicata proprio a come contrastare le erbe infestanti, prova a dare un’occhiata.

Come fronteggiare le erbe infestanti

Il diserbo manuale resta quindi il sistema principe per chi fa l’orto, si procede con la zappa nelle aree più vaste e con le mani vicino alle piantine, per evitare di danneggiare le radici. Ma certamente hai già esperienza in proposito.

Per evitare di passare ore a togliere le erbacce il metodo migliore è prevenire la crescita mediante la pacciamatura, puoi leggere l’articolo che abbiamo dedicato a questo tema. Si può coprire il terreno con paglia o con un telo, ti consiglio di usare quelli in materbi che si biodegradano e sono ecologici, la copertura evita la crescita delle erbe spontanee con ottima efficacia e porta altri vantaggi.

Ci sono altri sistemi che aiutano a ridurre la crescita delle erbacce: un ottimo metodo è la falsa semina, se lo si effettua correttamente è un valido aiuto. La solarizzazione è più laboriosa e personalmente la evito, perché oltre ai semi uccide anche microrganismi positivi per la fertilità del terreno.

Per togliere le erbacce senza usare la chimica si può ricorrere al calore del fuoco: il pirodiserbo è però difficile da effettuare con criterio e può risultare pericoloso.

Dove non  ci sono piante da salvaguardare invece si può diserbare in modo naturale usando acqua, sale e aceto, ma è una tecnica da riservare a spiazzi di ghiaia o altri posti dove non si vuole coltivare proprio nulla.

Non sono tutte erbacce

Dopo aver detto come eliminare le “erbacce” è d’obbligo ricordare che le erbe spontanee non sono solo una seccatura, entro certi limiti possono essere anche una risorsa, fanno copertura al terreno, aiutando a tenerlo umido e a non far formare una crosta superficiale, contribuiscono alla creazione di un ambiente equilibrato, con una maggiore biodiversità. Ci sono anche erbe come la portulaca e il tarassaco che sono ottime da mangiare.

Risposta di Matteo Cereda

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Insagram.