Il robot tagliaerba è la soluzione ideale per tutti coloro che amano avere un bel prato curato ma hanno poco tempo da dedicare al giardinaggio. Questi attrezzi a batteria infatti non sono altro che piccoli macchinari capaci di prendersi cura del taglio erba in maniera totalmente automatica.

In commercio di possono trovare robot dedicati a diverse metrature e pendenze, un’importante distinzione da fare è tra robot con o senza filo perimetrale.

Il robot senza filo perimetrale è la scelta ideale per chi cerca massima comodità e ama la tecnologia. Basta infatti programmarlo una sola volta, mediante app di domotica garden, senza dover installare nulla, e il macchinario agisce in totale autonomia, rientrando alla sua stazione di ricarica una volta terminato lo sfalcio dell’erba. I più noti e comuni sono però i robot dotati di filo perimetrale. Sono particolarmente vantaggiosi qualora il terreno presenti numerosi ostacoli, in quanto la presenza del filo evita scontri con muretti, gradini e aiuole. Una volta disposto il filo, che viene interrato, non c’è da fare altro che lasciar lavorare il robot, quindi se l’area di giardino in cui tagliare è sempre la stessa la comodità è garantita.

A cosa serve il filo perimetrale

Nonostante richiedano un maggiore sforzo in fase di installazione, i robot con filo perimetrale rimangono la scelta preferita dai consumatori.

Il filo perimetrale serve per delineare l’area di lavoro del robot, evitando che questo possa incastrarsi in angoli angusti o scontrare contro degli ostacoli.
Il cavo guida viene quindi utilizzato per indirizzare il robot in fase di taglio del prato, guidandolo fino nelle zone più lontane del giardino, e per indicargli la posizione della stazione di ricarica. Ad oggi questo metodo è più sicuro rispetto a una localizzazione dell’area tramite tecnologia satellitare.

Installazione del filo

Quando vogliamo attivare per la prima volta il robot rasaerba è necessario installare il filo perimetrale, che deve essere posizionato tutto attorno al bordo del giardino e ad ostacoli di grandi dimensioni, come per esempio siepi, alberi e aiuole. Forma di fatto un recinto che delimita l’area di taglio erba del robottino.

Il cavo può essere posizionato in due modi: fissandolo al terreno con dei picchetti, oppure interrandolo.

La posa sul terreno tramite picchetti permette di apportare modifiche e regolazioni al posizionamento anche in un secondo momento. Bisogna far correre il cavo tutto attorno all’area di lavoro del robot, prestando attenzione a lasciare un po’ di spazio dall’ostacolo, e fissarlo con martello e picchetti. Solitamente dopo qualche settimana il cavo si mimetizzerà con l’erba. Questa soluzione si presta a giardini poco vissuti, non è molto indicata se abbiamo animali domestici che potrebbero spostare il filo.

Se valutiamo di tenere il robot in giardino e di affidargli sempre la stessa area di tagli conviene invece interrare il cavo perimetrale. Questo è importante anche perché ci evita di dover fare attenzione quando si arieggia o si sarchia periodicamente il prato. Il filo perimetrale va posizionato tutto attorno all’area di lavoro come per il metodo precedente. L’unica differenza è che il cavo andrà interrato ad una profondità minima di 1 cm e massima di 20 cm.

Perché scegliere rasaerba con filo perimetrale

I vantaggi di un robot rasaerba con filo perimetrale sono molteplici:

  • Convenienza. I robot rasaerba dotati di cavo perimetrale hanno un costo inferiore rispetto ai robot automatici, in quanto non necessitano di tecnologie dedicate per la mappatura dell’area di lavoro.
  • Tecnologia garantita. I robot con filo perimetrale dominano il commercio da anni, per cui sono dotati di tecnologie avanzate e dall’efficacia comprovata. Non dipendono da collegamenti satellitari o programmazioni.
  • Precisione millimetrica. Il cavo perimetrale permette al robot di tagliare il prato con risultati sorprendenti, evitando accuratamente di scontrare contro muri o altri ostacoli.

Difetti del rasaerba con filo perimetrale

Nonostante i grandi vantaggi che comporta, la presenza del filo perimetrale talvolta può presentare anche alcuni difetti:

  • Installazione del filo perimetrale. Purtroppo posizionare un cavo che delimiti l’area di lavoro richiede tempo, talvolta anche ore nel caso in cui il terreno sia particolarmente ampio.
  • Non è adatto in presenza di più di un prato. Qualora infatti si debbano tagliare più terreni vicini tra loro, conviene un robot rasaerba senza filo perimetrale, in quando più comodo e semplice da spostare da un terreno ad un’altro.

Qualunque sia la scelta finale, è molto importante optare per un marchio affidabile. In questo si contraddistingue la linea iMow di STIHL: robot tagliaerba performanti, adatti a diversi tipi di terreno, affidabili e dotati di sistemi di sicurezza integrati.

Articolo di Veronica Meriggi

attrezzi della stihl

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Instagram.



video corso sull'orto biologico