Questo post si riferisce a un anno ormai passato, sicuro che ti interessa? Ti propongo di dare un’occhiata al calendario 2019.

Quest’anno ho pensato di fare un piccolo regalo a tutti i lettori di Orto Da Coltivare: il calendario dell’orto 2017. E’ il mio modo per augurarvi che l’anno che viene possa portarvi un buon raccolto nell’orto e una buona vita ogni giorno per voi e le vostre famiglie.

Potete scaricarlo completamente gratis in pdf. Il formato è A4, perché sia stampabile comodamente. Ne ho fatto anche una versione in leggeri toni di grigio per chi volesse stamparlo senza massacrare il toner (e fatelo magari su carta riciclata).

Se questo calendario vi piace ed è utile potete ringraziarmi diffondendolo un po’: c’è dietro del lavoro e sarebbe una bella soddisfazione se arrivasse a tanti. I tasti per condividere sui social li trovate in fondo alla pagina. Venite anche a trovarmi sulla pagina FB di Orto Da Coltivare, sempre benvenuto un cenno da parte vostra anche lì.

download: scarica il calendario

riga verde dei consigli

Cosa trovate sul calendario dell’orto 2017

I giorni del mese. Ovviamente, come tutti i calendari che si rispettino, anche quello di OdC non poteva non riportare i giorni di ogni mese, da gennaio a dicembre, da lunedì a domenica.

Le fasi lunari del 2017. Ho segnato sul calendario dell’orto 2017 i giorni di luna piena e di luna nuova, indicando fase calante e fase crescente. Questo può essere utile a chi decide di coltivare seguendo la luna, infatti si dice che alcune semine sia meglio farle con luna calante, altre con luna crescente. Volendo semplificare possiamo dire che si consiglia di piantare ortaggi da frutto con la luna in fase calante, mentre la fase crescente è per ortaggi da foglia, da bulbo e da radice.

Il calendario delle semine. Sul calendario trovate le semine che si possono effettuare ogni mese. Ovviamente sono degli spunti puramente indicativi: il periodo di semina dipende da una serie di fattori come la zona in cui si trova il vostro orto, il clima dell’annata 2017, la varietà dell’ortaggio che volete coltivare, eccetera eccetera. Per ragioni di spazio non potevo includere l’infinita varietà di piante che la natura ci ha messo davanti, nel calendario trovate i classici ortaggi che non possono mancare in un buon orto domestico, se poi fate un giro su OdC troverete qualche idea in più. Su orto da coltivare trovate anche il calendario delle semine mese per mese e l’apprezzatissimo strumento “calcolatore di semina“.

Qualche consiglio. Alcuni amici (Tap Trap e Lima Trap, Lombricoltura Compagnoni, Vivai Le Georgiche) hanno contribuito al calendario, non si tratta di un semplice banner ma di una collaborazione anche sui contenuti. Quindi trovate qualche suggerimento scritto sfruttando la loro esperienza.

Il calendario dei lavori. Non pretendo di riassumere in poche righe tutti i lavori che sono da fare nell’orto durante l’anno. Tuttavia in ogni mese del calendario ho pensato di mettere un piccolo pro memoria con le tipiche operazioni colturali da fare, spero vi sia utile. Qualche indicazione in più sui lavori da fare nell’orto la potete trovare sul sito, nella sezione dedicata ai lavori dell’orto mese per mese.

Cosa non trovate sul calendario dell’orto

Il calendario biodinamico. La biodinamica è molto di più che un metodo di coltivazione, è un modo di rapportarsi all’agricoltura, alla vita, al mondo. Una cosa affascinante e seria. Non me la sono sentita di inserire nel calendario le indicazioni dell’agricoltura biodinamica. Sono cose che io non padroneggio completamente e avrei finito per scopiazzarle qua e là. Se siete interessati alle indicazioni per le semine biodinamiche vi consiglio di procurarvi il calendario dei lavori agricoli di Pierre Mason oppure il calendario delle semine di Maria Thun. L’agricoltura biodinamica è davvero intressante, se ne avete voglia provatela e magari poi raccontatemi come è andata.

Articolo di Matteo Cereda

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire Orto da Coltivare su facebook e Instagram.