Chi scrive OdC: Matteo Cereda

Chi scrive OdC: Matteo Cereda2018-12-13T10:35:43+00:00

matteo ceredaMi chiamo Matteo Cereda, di lavoro mi occupo di agricoltura e di web. Secondo voi è possibile passare la vita con le gambe sotto alla scrivania, le mani tra mouse e tastiera, gli occhi fissi sul monitor? Io non credo proprio.

Per questo dopo qualche anno di lavoro in ufficio ho maturato la passione per la coltivazione biologica. Appena ho un momento libero lascio il pc e faccio tutt’altro. Mi piace coltivare la terra, impugnare una zappa, interessarmi di politica, leggere fumetti e camminare in montagna.

Coltivo sempre e solo rispettando i principi dell’agricoltura biologica, cerco di autoprodurre insetticidi naturali con decotti e macerati e di creare un ambiente equilibrato ricco di biodiversità. Con questi metodi qualche verdura riesco a raccoglierla, evitando di riempire le tasche delle multinazionali chimiche che producono pesticidi.

Accenni di biografia

Parlando di me in ordine sparso.

  • Per anni ho fatto volontariato per sostenere alcune missioni in America Latina, facendo giardinaggio e altri lavori. Nel 2008 ho passato sei mesi sulle Ande del Peru, conoscendo da vicino la vita dei campesinos che coltivano a 4.000 metri d’altura.
  • Mi sono laureato in economia del settore No Profit, all’università degli studi di Milano Bicocca.
  • Mi sono sposato con Marta e ho una bimba bellissima di nome Irene (che significa pace).
  • Ho iniziato con alcuni amici un’associazione culturale che si chiama mALTRAinsema e che anche senza di me organizza eventi bellissimi.
  • Coltivo un orto condiviso insieme ad altri amici e ad alcuni ragazzi con difficoltà cognitive.
  • Sono nato nel 1985, subito dopo la grande nevicata.
  • Sono presidente della commissione ambiente e sostenibilità del mio comune, Veduggio con Colzano (MB)
  • Sono membro del comitato di redazione del giornalino comunale Veduggio Informa.
  • Non possiedo un telefonino cellulare (anche se nessuno ci crede, vi giuro che è così).
  • Sono socio fondatore della società agricola semplice Vallescuria, che produce zafferano della Brianza e che vorrebbe fare agricoltura sociale. E qui sono contadino per davvero.

Infine, ed è il motivo per cui state leggendo qui, ho creato il sito web Orto Da Coltivare, dove si racconta come fare un orto biologico, senza usare pesticidi o fertilizzanti chimici. Il sito è gestito con passione e per passione, nel tempo libero.

Se avete qualche domanda sull’orto potete provare a chiedere. Rispondo quando posso e come posso, quando ne ho voglia senza applausi o fischi (cit. Guccini). Le cose a cui tengo di più sono il calcolatore di semina e le oltre 50 schede di coltivazione dei principali ortaggi, che mi sono costate tantissime ore di studio, esperimenti di coltivazione e lavoro di scrittura. Spero che vi possano essere utili.

Vi invito a venirmi a trovare anche sui vari canali social, dove Orto Da Coltivare è seguito da oltre 35.000 persone e ha una community facebook che coinvolge 68.000 coltivatori. Se volete continuare a seguirmi. Se invece volete contattarmi scrivetemi pure.

Un saluto e buona coltivazione a tutte e a tutti.

Matteo

PS: Orto da Coltivare su facebook oltre alla pagina (QUI) ha anche un bel gruppo di confronto tra orticoltori (QUI). Venite a trovarci e invitate amici.

matteo cereda

Articoli scritti da Matteo

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Insagram.

14 Comments

  1. Roberto 3 giugno 2017 al 15:08 - Rispondi

    …buone cose ancora ci aspettano e buoni frutti raccoglieremo. ROBERTO A.

  2. daniela 5 agosto 2017 al 14:41 - Rispondi

    Bravo Matteo!
    Bella presentazione e sito ben fatto… mi iscrivi alla newsletter?
    Grazie 🙂

    • Matteo Cereda 8 agosto 2017 al 21:20 - Rispondi

      Ciao Daniela, grazie! Ti iscrivo volentieri. Un saluto e buone coltivazioni!

  3. Giovanni Mekico 18 agosto 2017 al 19:52 - Rispondi

    Matteo, mi fa molto piacere entrare a far parte del tuo gruppo come apprendista agricoltore

  4. Valentino 10 settembre 2017 al 19:01 - Rispondi

    Un saluto a tutti.
    mi sono appena iscritto, anche se vengo qui da molto.
    trovo questo blog fenomenale, grazie a tante informazioni da leggere e apprendere.

  5. Franco Quaglia 5 novembre 2017 al 9:33 - Rispondi

    Ciao, mi chiamo Franco ho un orto del comune di Milano di 60 metri quadri, accetto di buon grado i tuoi consigli chiari e disinteressati, grazie.

  6. Francesca 18 novembre 2017 al 7:04 - Rispondi

    Grazie Matteo,
    Sono Francesca,scrivo da Firenze, mi piace molto il tuo modello e stile di vita, lo promuovi generosamente con chiarezza e approfondimenti e Il tuo spazio web ritengo essere fatto benissimo. Mi occupo di educazione di promozione alla salute, sono una operatrice della prevenzione e anche io credo fermamente che la natura ci offra la migliore opportunitá di benessere individuale e sociale.
    La tua passione divulgata con tanta generositá mi arricchisce moltissimo, ti ringrazio moltissimo
    Desidero iscrivermi alla tua news per rimanere in contatto,
    I miei Saluti, Francesca

    • Matteo Cereda 18 novembre 2017 al 10:04 - Rispondi

      Ciao Francesca, grazie dei complimenti e della passione che metti a tua volta. Un saluto!

  7. Rosita Cassandro 7 dicembre 2017 al 10:55 - Rispondi

    Ciao Matteo,
    sono Rosita e con il mio compagno abbiamo acquistato una proprietà in Alta Val di Vara a 700 mt. con terreno seminativo, boschi di castagno, rustico, tutto da pulire e ristrutturare. Vogliamo aprire un’azienda agricola e nel nostro progetto rientrano i frutti di bosco, le erbe aromatiche principalmente lavanda, le api che abbiamo già. Ovviamente un orto per noi ma anche per chi fosse interessato ad acquistare a km. 0. Sarà un lavoro lungo e faticoso ma desideriamo stare a contatto con la natura meravigliosa di quei luoghi purtroppo a lungo abbandonati. Ho molto da imparare ma su un punto sono ferma, non voglio usare prodotti chimici e pesticidi. Ed è per questo motivo che il tuo sito mi ha incuriosito e vorrei seguirlo. Perciò ti chiedo di iscrivermi. Una domanda: come fai seguire tutto quello che fai? Complimenti!! Si sente che è la passione che ti guida. Grazie.

    • Matteo Cereda 7 dicembre 2017 al 14:23 - Rispondi

      Grazie dei complimenti. Hai già risposto alla tua domanda: si segue la passione (e si dorme poco, aggiungo). Un saluto e in bocca al lupo di cuore per il vostro progetto. Quando avrete messo in piedi l’azienda agricola fatevi sentire, se volete magari ne parliamo qui.

  8. Anna Tebaldi 6 febbraio 2018 al 13:32 - Rispondi

    Ciao, sono anna, mi sono appena iscritta a “orto da coltivare – cosa e quando seminare”
    in facebook, perché tra qualche anno vorrei andare in montagna e provare a far crescere qualche cosa.
    Oer ora rubo tutti i consigli che vi passate, in pratica sto studiando come implementare il terreno.
    Complimenti per il sito, ti assicuro che ne sto vedendo molti e lo trovo diretto, lineare e pratico!

  9. Paola cavallini 9 maggio 2018 al 21:32 - Rispondi

    Bravo condivido tutto quello che scrivi.
    Io sono fisioterapista ma ho sempre sentito l esigenza di essere più a contatto con la terra di seminare di toccarla di veder crescere…ora finalmente ho del terreno che coltivo con tantissimo entusiasmo e orgoglio.sono molto soddisfatta e mi affido ai preziosi consigli di ” orto da coltivare”
    Come ortolana dilettante sto sperimentando un po’ di cose come usare semi di piante antiche di usare tutto naturale
    Ti faccio i miei complimenti e…..buona vita e buon lavoro!!

  10. SALVATORE 19 ottobre 2018 al 22:00 - Rispondi

    Beh se è vero che non hai il cellulare ti posso dire che c’è qualcuno come me che non ha la televisione… Buona serata.

    • Matteo Cereda 19 ottobre 2018 al 23:26 - Rispondi

      Anche io non la ho, confesso che col computer ogni tanto un film o una serie ci scappa. Almeno decido io cosa e quando guardare e mi evito pubblicità e informazione di regime.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.