Marmellata di cipolle

La marmellata di cipolle è una preparazione casalinga estremamente semplice da fare, che ben si presta ad accompagnare secondi piatti di carne o ad essere gustata insieme ai formaggi, in special modo quelli più saporiti per attenuarne e bilanciarne l’aroma intenso e talvolta pungente.

In realtà, in questo caso si dovrebbe più propriamente parlare di confettura di cipolle, dato che il termine marmellata viene utilizzato esclusivamente per le conserve a base di agrumi. Questo tipo di preparazione è semplice, ottimale da fare quando nell’orto si ha un abbondante raccolto di cipolle, sono in particolare indicate per fare la marmellata le cipolle rosse di Tropea.

conserva di cipolle

Tempo di preparazione: 50 minuti + tempo di marinatura

Ingredienti (per ogni vasetto da 200 ml):

  • 300 g di cipolle rosse già pulite
  • 100 g di zucchero di canna
  • 50 g di zucchero semolato
  • 50 ml di aceto balsamico

Stagionalità: ricette per tutto l’anno

Piatto: conserve, marmellate, ricette vegetariane

Come si prepara la marmellata di cipolle di Tropea

Sbucciare e affettate sottilmente le cipolle rosse.

In una ciotola capiente, meglio se di vetro, mescolatele con gli altri ingredienti della confettura: l’aceto balsamico, lo zucchero di canna e lo zucchero semolato. Coprite e lasciate marinare per almeno 2 ore, mescolando di tanto in tanto, aiutandovi anche con l’acqua rilasciata dalle cipolle stesse.

Trascorso il tempo di marinatura trasferite le cipolle e il liquido di marinatura in una pentola. Fate sobbollire a fuoco bassissimo per circa 30 minuti, dando tempo agli zuccheri di caramellare e ai liquidi di evaporare.

Quando la marmellata di cipolle sarà pronta trasferite immediatamente in vasetti precedentemente sterilizzati e ancora caldi.

Chiudete con il coperchio, che deve essere anch’esso sterilizzato, capovolgete il barattolo e lasciatelo raffreddare a testa in giù in modo da creare il sottovuoto. Se una volta raffreddata non si fosse formato il sottovuoto, riponete la composta di cipolle in frigorifero e consumatela entro qualche giorno.

Nota bene: come tutte le conserve anche nel fare la marmellata di cipolle bisogna prestare grande attenzione alle precauzioni igieniche, per questo è molto importante sanificare i vasetti e consigliamo di leggere le linee guida del Ministero della salute. Se non si seguono le accortezze descritte si rischiano gravi intossicazioni alimentari, per le quali Orto Da Coltivare e gli autori della ricetta declinano ogni responsabilità.

Varianti alla confettura tradizionale alle cipolle

La ricetta della marmellata di cipolle si presta a numerose variazioni, dettate prevalentemente dal proprio gusto personale.

  • Alloro e altre erbe aromatiche. Provate a marinare le cipolle insieme a zucchero, aceto balsamico e qualche foglia di alloro (o altra erba aromatica, come il rosmarino) per un gusto ancora più intenso.
  • Vino bianco o cognac. Per un sapore più marcato, provate a unire alle cipolle e al liquido di marinatura un bicchierino di vino bianco o di cognac.

Ricetta di Fabio e Claudia (Stagioni nel piatto)

Stagioni nel piatto

Leggi tutte le ricette con le verdure di Orto Da Coltivare.

Ti è piaciuta la ricetta? Lascia un commento. Se hai qualche variante da consigliare, una domanda o una tua esperienza su questa delizia scrivicelo.

Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook o Instagram.

2019-01-21T22:35:59+02:00

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.