attacco decespugliatore multifunzione Erba da tagliare, siepi e alberi da potare, foglie da spazzare e raccogliere, aiuole da preparare… In giardino i lavori da fare sono moltissimi e le nostre amate aree verdi richiedono cure diverse tra loro, più o meno frequenti. Per fare tutto con il minimo sforzo possiamo aiutarci con gli attrezzi a motore, ma c’è bisogno di un discreto parco macchine e quindi di un investimento economico piuttosto elevato, senza contare l’ingombro di spazio.

Una soluzione vincente può essere l’acquisto di un decespugliatore multifunzione, che permetta di applicare diversi accessori su un unico motore. In questo modo con un’unica macchina si ottengono svariati attrezzi. Le possibilità di applicativi alla prolunga sono molte: dal classico decespugliatore taglia bordi a una piccola fresa per l’orto, passando per soffiatore, motosega da potatura e tagliasiepi con prolunga.

Questo genere di attrezzi è indicato in particolare per chi ha un piccolo giardino e coltiva per hobby, anche se ci sono modelli multifunzione di grande qualità, realizzati da marchi importanti, che offrono prestazioni interessanti.

Caratteristiche del multifunzione

In buona sostanza si tratta di un normale decespugliatore ad asta rigida, generalmente ad impugnatura singola (alcuni marchi ne hanno a catalogo anche modelli zannati), con cilindrata generalmente compresa tra i 20 ed i 35 cc.

La peculiarità risiede nel fatto che poco oltre l’impugnatura anteriore troviamo un innesto ad aggancio rapido che permette di sganciare la parte terminare dell’asta così da poterla sostituire con la variante più consona al lavoro da svolgere.

Un buon decespugliatore combinato deve avere una potenza sufficiente a muovere le sue varie applicazioni, alcune funzioni come la fresa possono essere abbastanza impegnative, al tempo stesso deve pesare il meno possibile, visto che ci sono utilizzi in cui si lavora molto di braccia, come durante le potature o il taglio delle siepi.

Il decespugliatore multifunzione a scoppio è ancora il motore più diffuso, ma i modelli a batteria negli ultimi anni riscontrano un interesse sempre maggiore e meritano quindi un discorso dedicato.

decespugliatore multifunzione

Decespugliatori multifunzione elettrici a batteria

Come per motoseghe, tosasiepi, tagliaerba, soffiatori e decespugliatori classici… Anche per i decespugliatori multifunzione è iniziata l’era della batteria. Se qualche anno fa era impensabile avere un attrezzo elettrico abbastanza potente da competere con i motori a scoppio oggi ci sono interessanti proposte.

Tra i marchi che più hanno investito in queste tecnologie c’è STIHL, in particolare con il modello KMA 130 R, offre un prodotto interessante, in grado di raggiungere una buona autonomia grazie alla possibilità di utilizzare il pacco batterie zainato ad elevata capacità.

I vantaggi dei modelli a batteria sono svariati, nel caso di un multifunzione il pregio della leggerezza è particolarmente gradito.

Una macchina, mille funzioni: gli accessori

tosasiepi combinatoIn un attrezzo combinato multifunzione abbiamo un motore solo, che come abbiamo visto potrà essere a scoppio oppure elettrico, mentre la parte terminale dell’asta che andiamo ad agganciarvi può variare in lunghezza e, ovviamente, sarà diversa per dispositivo associatovi.

I più diffusi sono il il terminale con coppia conica per l’utilizzo come decespugliatore, l’accessorio tagliasiepi e quello potatore. Meno diffusi ma comunque disponibili sono gli accessori soffiatore, fresa, abbacchiatore e tagliabordi.

In genere al momento dell’acquisto è possibile personalizzare le dotazioni, comprando solo i terminali che interessano. Si potrà anche scegliere in un secondo momento di acquistare altri elementi per espandere le funzionalità dell’attrezzo.

Come abbiamo visto esistono diversi accessori, più o meno efficaci rispetto alle controparti “specialistiche”. Prendiamo in esame i più diffusi, esistono anche altri terminali meno diffusi, come lo scuotitore per la raccolta delle olive.

Il decespugliatore combinato

L’accessorio decespugliatore è di solito quello di partenza, in dotazione all’acquisto del motore. Permette di utilizzare la macchina come un normalissimo decespugliatore, con tutte le possibilità del caso.

Unici accorgimenti da tenere in considerazione rispetto ad un decespugliatore standard sono il verificare che sia possibile installare un disco a lama, se si ha intenzione di farlo. Alcuni modelli multifunzionali sono pensati per funzionare con la sola testina porta filo batti&vai. Bisogna inoltre ricordare che essendo l’asta in due pezzi è bene evitare intense sollecitazioni.

Quindi se si sta cercando un decespugliatore di grandi prestazioni, per far lavori particolarmente impegnativi è meglio orientare la scelta su un attrezzo mono funzione, anche se esistono modelli combinati che lavorano comunque molto bene.

attrezzo per sramareLo sramatore con prolunga

L’accessorio sramatore può essere utile al pari di uno sramatore ad asta, si tratta praticamente di una piccola motosega applicata all’asta del nostro decespugliatore multifunzionale, utilissima per potature rapide e taglio di rami da effettuare direttamente stando a terra. Verificate però che sia possibile acquistare anche una prolunga: in questo modo lo sfrutterete appieno, in caso contrario non sarà molto utile.

Tosasiepi ad asta

L’accessorio tosasiepi è molto apprezzato anche da professionisti, permette infatti di raggiungere la sommità delle siepi senza scale, laddove persino il tosasiepi classico non arriva.

Scegliendo il tagliasiepi applicabile all’attrezzo multifunzione abbiate cura di verificare le posizioni possibili per la lama tosasiepi, se lo snodo non è ben progettato rischiate dover lavorare in posizioni scomode e stancanti.

soffiatore applicatoL’accessorio soffiatore

L’accessorio soffiatore è meno diffuso: il professionista preferisce avere un pratico soffiatore a mano e l’hobbista spesso lo acquista come attrezzo indipendente anche in virtù del costo contenuto dei modelli base.

Fresa per decespugliatore multifunzione

L’accessorio fresa si rivela utile per lavorare il suolo soprattutto nelle aiuole, dove gli spazi sono stretti e si deve fare lo slalom tra le piante. Non pensate possa sostituire una motozappa o un motocoltivatore, perché la minor potenza e il bassissimo peso implicano una lavorazione molto superficiale. Svolge piuttosto un lavoro simile ad attrezzi manuali, come il frangizolle sarchiatore.

fresa per decespugliatore

Scegliere un buon attrezzo combinato

Il primo consiglio è di valutare attentamente le vostre esigenze e di mettere sui piatti della bilancia i vantaggi dell’attrezzo multifunzione e i suoi limiti.

In particolare i pregi, avendo una sola unità motore possiamo riassumerli in:

  • Minore ingombro.
  • Più facile trasporto.
  • Possibile risparmio di acquisto.

I difetti del sistema rispetto ad avere gli attrezzi separati sono principalmente la minore efficacia nel singolo ambito applicativo ed il fermo di tutti gli accessori qualora l’unità motore avesse problemi). Inoltre il punto di aggancio può rivelarsi un tallone d’Achille, ovvero una zona più soggetta a problemi di usura.

Nel valutare l’acquisto di un decespugliatore multifunzione è importante affidarsi a un marchio conosciuto, che possa garantire qualità e assistenza. Il motore viene sollecitato in modi diversi e se si rompe rende inutili tutti i suoi accessori, è importante quindi prendersene cura con una buona manutenzione (potete leggere l’articolo sulla manutenzione del decespugliatore per approfondire questo punto), e al bisogno poter contare su officine specializzate e disponibilità di pezzi di ricambio.

Altri articoli sul decespugliatore

Articolo di Luca Gagliani

attrezzi della stihl

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Instagram.