L’attrezzo ideale contro le erbacce: frangizolle sarchiatore

frangizolle sarchiatore Oggi vi parlo di un attrezzo veramente utile per tener sotto controllo le erbe infestanti tra le file dell’orto: il frangizolle sarchiatore.

Per me è stata una rivelazione, nella sua semplicità è in grado di velocizzare uno dei lavori più noiosi e frequenti dell’orto: strappare le erbacce. L’ho scoperto cercando sistemi per passare tra le file delle piante di zafferano ed è subito diventato uno strumento indispensabile in tutte le mie coltivazioni su piccola scala. Vi consiglio di provarlo perché consente di fare un lavoro fatto bene e si risparmia parecchio tempo e fatica rispetto a strappare a mano.

Il concetto è molto semplice: davanti c’è un rullo dentato, che rompe la zolla, segue una lama che passando un paio di cm sotto al livello del suolo trancia le erbe alla radice.

A cosa serve questo attrezzo

Ci sono molti sistemi per convivere con le erbe spontanee e tenerle sotto controllo, in primo luogo la pacciamatura, capita molto spesso però di trovarsi a doverle estirpare e un sarchiatore è prezioso in questo senso.

Il frangizolle sarchiatore fa un duplice lavoro: da un lato con la rotella effettua una semplice lavorazione superficiale del terreno, dall’altro con la lama funge da sarchiatore vero e proprio, eliminando le erbacce.

Il lavoro di frangizolle è importante perché permette di ossigenare il suolo, andando a rompere la crosta superficiale che, come abbiamo approfondito, è davvero nociva per la coltivazione. Smuovere la terra è molto importante in generale, gli ortaggi da bulbo e da radice, come rapanelli, carote, aglio e cipolla ne beneficiano particolarmente.

Il controllo delle erbe infestanti è uno dei lavori più gravosi nell’orto, diventa importante in particolar modo per le piante che non crescono molto in altezza, ad esempio le insalate o gli spinaci, e che quindi patiscono maggiormente la competizione delle erbe spontanee.

Come si usa

attrezzo per togliere le erbacceL’utilizzo del frangizolle è semplicissimo: si fa correre la rotella spingendo il manico, contemporaneamente si tiene un’inclinazione tale da far andare la lama uno o due centimetri sotto terra. In questo modo le erbe di piccola scala vengono tranciate sotto al colletto e in genere debellate.

Il passaggio preventivo della rotella facilita l’affondare della lama, che diventa molto meno faticoso per le braccia rispetto ai classici sarchiatori. Inoltre la ruota dentata guida il lavoro, permettendo di passare con grande precisione vicino alle piantine coltivate senza danneggiarle. La larghezza 15 centimetri rende agevole il suo passaggio tra le file di ortaggi, anche quelli che hanno sesti d’impianto abbastanza serrati.

Strappare le erbacce vicino alle piante in genere si fa a mano o con piccoli tridenti, poterlo fare con uno strumento dal manico lungo ovviamente è un sollievo per la schiena.

Ovviamente questo attrezzo ha dei limiti: deve essere usato su terreno già coltivato, non si può pensare di passare a togliere un prato incolto e neppure usarlo per debellare erbe molto cresciute, che andranno strappate una per una. Il suo impiego ideale è quello in un orto ben tenuto: passando tra le file una volta ogni 15 giorni si manterrà il terreno smosso e pulito, con ottimi benefici per le colture.

Dove trovare il frangizolle sarchiatore

Non so perché un attrezzo così utile e intelligente sia piuttosto difficile da reperire, secondo me ogni garden center dovrebbe averlo in primo piano.

sistema multistarIo ho trovato l’attrezzo solo prodotto da Wolf Garten, potete acquistarlo online.

Non so se ci siano altre aziende che lo realizzano, come tutti gli attrezzi made in Germany di quest’azienda il frangizolle sarchiatore non è certo economico, ma è di ottima qualità.

Fa parte del sistema modulare Multi-star, lo trovate in vendita separatamente dal manico, quindi se non avete altri attrezzi di questa linea dovete comprare anche il bastone. Il frangizolle sarchiatore è applicabile a tutti i manici Multi-star, vi consiglio di optare per uno abbastanza lungo (io ho scelto quello in frassino da 170 cm, c’è anche da 150 che può comunque andar bene, per intenderci questo). Il bello di questo manico è che potete utilizzarlo anche per altri prodotti della stessa serie, tra questi possono esser particolarmente utili il coltivatore a uncino e la seminatrice.

Una precisazione per trasparenza: vi consiglio questo attrezzo perché penso sia utile davvero, non sono stato pagato dal produttore per farlo, si è limitato a fornirmi le foto che vedete. Se acquistate tramite il bottone qui sotto però ho attiva un’affiliazione, maggiori info li trovate sulla pagina della trasparenza, linkata in fondo al sito.

Acquista il frangizolle sarchiatore

Articolo di Matteo Cereda

attrezzi della stihl

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Instagram.

2 Comments

  1. Alessandro Vandini 13 Febbraio 2019 al 10:28 - Rispondi

    Ciao Matteo l’articolo a me è stato utile. Vivo in colina e prima di aquistarlo vorrei chiederti se è utilizzabile anche in terreno in pendenza. Poi vorrei sapere cos’è il coltivatore a uncino che citi nell’articolo. La seminatrice serve solo per sementi piccole?
    Ho scoperto oggi il tuo sito e mi sembra molto ben fatto. Mi ha fatto un’ottima impressione il capitolo trasparenza. Penso che da oggi lo utilizzerò spesso. Complimenti.
    Alessandro

    • Matteo Cereda 13 Febbraio 2019 al 10:45 - Rispondi

      Ciao Alessandro, grazie dei complimenti per prima cosa. Provo a risponderti: il sarchiatore si può usare anche in pendenza, è un attrezzo manuale, quindi lo gestisci a braccia e non ha problemi da questo punto di vista. Se è molto in pendenza però potrebbe far franare la terra che smuove e a lungo andare questo non va bene. Il coltivatore ad uncino è un attrezzo davvero semplice (si tratta proprio di un uncino) che si può usare per rompere il terreno, lo trovi come applicativo del multi-star, lo stesso sistema di attrezzi a cui appartiene il sarchiatore, ma puoi anche autoprodurlo se hai voglia di fare un poco di carpenteria. La seminatrice è un po’ un giocattolino, ma può velocizzare l’operazione di semina diretta. Specifico che l’ho vista ma mai provata, ha una regolazione interna che permette di gestire diverse misure di semi, fino ai piselli mi pare che ci siamo, i fagioli invece no. Se si vuole seminare un appezzamento grande comunque ci sono attrezzi molto più performanti, come la seminatrice a ruota.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.