I finocchi sono un ortaggio coltivato molto spesso negli orti domestici. Caratterizzati da una polpa croccante e molto aromatica, con note che ricordano l’anice e la liquirizia, i finocchi si prestano a numerosi piatti e a diverse cotture: possono essere consumati a crudo in insalata, lessi o saltati in padella.

Uno dei modi migliori per gustarli è sicuramente preparare una bella teglia di finocchi gratinati al forno: coperti di abbondante besciamella e arricchiti eventualmente da formaggio e prosciutto cotto, questo ricco e saporito contorno è perfetto per un pranzo in famiglia.

Preparare i finocchi gratin è semplicissimo, basta stare molto attenti a non lessarli eccessivamente, in modo che dopo il passaggio in forno siano ancora compatti e sodi.

ricetta dei finocchi gratinati al forno con besciamella e sale

Tempo di preparazione: 45 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di finocchi
  • 150 g di prosciutto cotto in un’unica fetta
  • 500 ml latte
  • 40 g di farina 00
  • 40 g di burro
  • 40 g di grana grattugiato
  • sale e noce moscata q.b.

Stagionalità: ricette primaverili

difesa solabiol

Piatto: contorno

Come si preparano i finocchi gratinati

Per prima cosa nella ricetta si prepara la verdura: lavate i finocchi e tagliate ciascuno in 8 spicchi. Portate a ebollizione abbondante acqua leggermente salata quindi fate cuocere i finocchi per circa 15 minuti: dovranno rimanere abbastanza sodi. Scolate e tenete da parte.

Bisogna poi portare a termine la preparazione con due elementi fondamentali: la besciamella e la cottura al forno che farà gratinare il nostro contorno.

Fare la besciamella

Mentre i finocchi cuociono in acqua preparate la besciamella: fate sciogliere a fuoco basso il burro in un pentolino. Spegnete la fiamma, unite la farina tutta insieme e mescolate bene con una frusta per sciogliere eventuali grumi. Salate e aggiungete una generosa grattata di noce moscata. Unite il latte poco alla volta sempre mescolando. Rimettete la besciamella sul fuoco basso e fate cuocere mescolando continuamente finché non si sarà addensata. Regolate di sale, spegnete e tenete da parte.

La besciamella è un elemento davvero importante per i classici finocchi gratinati, anche se esistono anche finocchi la forno fatti senza besciamella. Si tratta di una ricetta meno gustosa, ma in compenso è un contorno leggero e dietetico. Chi è vegano non potrà usare il burro, non bisogna però necessariamente rinunciare alla besciamella, visto che esistono creme di riso che hanno una resa simile.

Gratinare nel forno

L’ultimo step della ricetta è cucinare al forno i nostri finocchi gratin. Ovviamente questo è un passaggio fondamentale: bisogna saper dorare la supericie senza bruciacchiare troppo. Sarà bene sorvegliare il forno durante la cottura per togliere la teglia al momento giusto.

Prendete una pirofila e sporcate il fondo con un po’ di besciamella. Disponete i finocchi e il prosciutto tagliato a dadini. Coprite con la restante besciamella, cospargete di grana grattugiato e fate gratinare in forno ventilato a 200° per circa 15-20 minuti o comunque fino al grado di gratinatura desiderato.

Varianti ai classici finocchi gratin

I finocchi gratinati al forno possono essere personalizzati per renderli ancora più gustosi e saporiti. Se vi è piaciuta la ricetta con il prosciutto e la besciamella, provate queste varianti alternative.

  • Speck o prosciutto. Potete rendere i finocchi gratinati ancora più saporiti sostituendo il prosciutto cotto con dello speck a dadini.
  • Scamorza o pecorino. Potete arricchire i finocchi gratin aggiungendo cubetti di scamorza dolce o affumicata, oppure ancora sostituendo totalmente o in parte il grana con del pecorino.
  • Variante vegetariana. Pezzetti di pomodori secchi possono sostituire i dadini di prosciutto nella ricetta, l’importante è avere un elemento molto saporito a far contrasto col gusto dolce e aromatico del finocchio. Se si evita il prosciutto il contorno diventa vegetariano, mentre per i vegani occorre usare besciamella di riso ed evitare anche il grana.

Ricetta di Fabio e Claudia (Stagioni nel piatto)

Stagioni nel piatto

Ti è piaciuta la ricetta? Lascia un commento. Se hai qualche variante da consigliare, una domanda o una tua esperienza su questa delizia scrivicelo.

Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook o Instagram.