domanda sulle erbacce
Leggi altre risposte

Salve, vorrei sapere qual’è il periodo giusto per potare le rose. So che forse sono fuori argomento (vedo che si parla sul vostro bel sito di orto soprattutto), ma ho pensato che parlando di piante e coltivazione magari potete sapere quando potare anche i fiori.

(Romina)

Ciao Romina

Non preoccuparti se si esce un poco di argomento, ti rispondo volentieri anche riguardo la potatura delle rose. Si tratta di un fiore meraviglioso e anche amico del coltivatore… Nei vigneti è tradizione piantare una rosa in testa al filare, utile a segnalare le malattie della vigna prima che dilaghino.

Le rose si potano spesso: due o tre volte all’anno, sono quindi almeno due distinti momenti. In inverno si pota per togliere rami secchi e stimolare la crescita della pianta, in estate si tagliano via i fiori appassiti.

Per avere delle belle rose in giardino è importante la potatura, anche perché essendo una coltivazione a scopo ornamentale bisogna disciplinare le piante. Chi ha piante giovani, di età inferiore ai tre anni, può evitare di intervenire o comunque limitare i tagli al minimo, mentre quando le piante sono ben sviluppate è utile tagliarle, stimolandole e regolandole. Il criterio guida della potatura è che la pianta produce i fiori sui rami nuovi.

Potatura invernale delle rose

La potatura più importante (quella per cui immagino tu mi scriva) è quella invernale, che si attua durante il riposo vegetativo della pianta. Il momento migliore per tagliare è la fine dell’inverno, periodo in cui la pianta non ha ancora iniziato a sviluppare i boccioli ma si trova in fase di riposo. Nella maggior parte delle zone climatiche italiane questo momento è durante il mese di febbraio. Dove l’inverno non è molto freddo si può anticipare a gennaio.

I rami della rosa si seccano spesso a causa delle gelate, tutti i rami secchi devono essere eliminati, tagliando sopra l’ultima gemma sana con un taglio obliquo. Non bisogna aver paura di ridurre di molto la pianta: se il ramo è secco è inutile lasciarlo e con la primavera l’arbusto tornerà a vegetare rigoglioso.

Per mantenere una forma ordinata è opportuno accorciare tutte le diramazioni, lasciando tre o quattro gemme ogni ramo. Per evitare che la rosa cresca intricata bisogna privilegiare le gemme rivolte all’esterno, che indirizzano il cespuglio ad aprirsi.

La potatura estiva

Dopo la fioritura conviene rimuovere tutti i fiori sfioriti, in questo modo si fornisce alla pianta lo stimolo per fare altre rose. Questa operazione è facoltativa, meno importante rispetto alla potatura invernale. Il momento giusto per potare le rose d’estate è molto variabile in base al clima e alla varietà, ma capirlo è semplicissimo. Basta osservare la pianta: quando le rose sfioriscono vanno tagliate.

Potatura e fase lunare

Per chi vuol seguire il calendario lunare nelle potature si dice di potare la rosa con luna calante.

Risposta precedente
Fai una domanda
Risposta successiva

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Insagram.