Miniquiche ai porri

Le miniquiche ai porri sono un antipasto ideale per una cena invernale oppure una ricetta perfetta per imbandire un buffet o un aperitivo ricco. La base delle quiche è fatta di pasta brisé, mentre il ripieno è cremoso e saporito grazie alla presenza di panna e porri.

Le miniquiche ai porri sono vegetariane e quindi perfette se avete a cena ospiti che non gradiscono la carne o se, semplicemente, volete concedervi uno sfizio goloso a base di verdure.

Queste piccole quiches sono un’ottima idea per utilizzare i porri coltivati nel proprio orto, tra le torte salate di questa stagione è interessante anche quella con broccoli e pancetta.

ricetta miniquiche di porri con pasta brisè

Tempo di preparazione: 45 minuti + 1 h di riposo della pasta

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 porro grande
  • 1 uovo
  • 4 cucchiai di panna fresca
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 120 g di farina 00
  • 60 g di burro
  • 30 ml di acqua
  • sale e pepe q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.

Stagionalità: ricette invernali

Piatto: antipasto vegetariano

Come si preparano le miniquiche ai porri

Se volete una ricetta super rapida potete acquistare la pasta brisé già pronta, ma data la sua grande semplicità di preparazione vi consigliamo di provare a farla in casa, sarà genuina ed economica.

Preparare la pasta brisè

Per prima cosa dobbiamo preparate la pasta brisé: niente paura perché è semplicissimo ed è più il tempo di riposo che quello vero e proprio per farla. In una ciotola unite la farina al burro e impastateli velocemente con le mani fino a ottenere un composto sabbioso. Aggiungete l’acqua, poca alla volta, impastando e lavorate fino ad avere una pasta liscia, omogenea ed elastica. Fate riposare la pasta brisé in frigorifero, avvolta nella pellicola trasparente, per circa un’ora.

Fare la torta salata

Dopo aver messo la pasta brisè a riposare pulite il porro: eliminate la parte verde più coriacea e le radici alla base. Tagliatelo quindi in pezzi e lavatelo accuratamente avendo cura di eliminare l’eventuale terra finita all’interno dei vari strati.

Tagliate il porro a striscioline (potete eventualmente tenere una parte da tagliare a rondelle per guarnire le quiche). In una padella fate scaldare 2 cucchiai di olio extravergine e unite i porri. Salate e fate saltare per 2 minuti. Unite due o tre cucchiai di acqua e fate cuocere per altri 10 minuti circa. Spegnete e tenete da parte.

Con un mattarello stendete la pasta brisé precedentemente preparata fino a uno spessore di circa 3 mm. Ricavate dei dischi di circa 12 centimetri di diametro e rivestite quattro stampini da 10 cm di diametri di diametro.

Sbattete l’uovo con il grana e la panna, salate leggermente e unite i porri alla ricetta ormai ultimata. Usate il composto per riempire le miniquiche e infornate a 180°C per 20-25 minuti circa, fino a doratura. Fate riposare 10 minuti prima di servire questo antipasto sfizioso.

Varianti alla torta salata

Le miniquiche ai porri possono essere arricchite in molti modi, per incontrare i gusti di tutti. Come tutte le torte salate si prestano a svuotare il frigorifero da eventuali avanzi e prodotti in scadenza, ecco qualche spunto per variare la ricetta classica.

  • Pancetta o speck. provate a mettere una fettina di pancetta o di speck sul fondo delle quiche prima di riempirle, per un gusto davvero speciale!
  • Erbe aromatiche. Se volete profumare le vostre quiche, potete aggiungere qualche fogliolina di erba aromatica come basilico o maggiorana.
  • Zafferano. Potete aggiungere alla farcitura una punta di zafferano, regalerà un colore dorato e un gusto davvero unico.

Ricetta di Fabio e Claudia (Stagioni nel piatto)

Stagioni nel piatto

Leggi tutte le ricette con le verdure di Orto Da Coltivare.

Ti è piaciuta la ricetta? Lascia un commento. Se hai qualche variante da consigliare, una domanda o una tua esperienza su questa delizia scrivicelo.

Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook o Instagram.

2019-01-22T17:18:51+02:00

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.