domanda sulle erbacce

Come mai il mio sedano non si ingrossa sotto e tende ad arrugginire?

(Vincenzo)

Ciao Vincenzo

Visto che nella domanda parli di ruggine immagino che tu abbia notato delle macchie di color marroncino o rossiccio sulle tue piantine, in questo caso il tuo problema è quasi sicuramente dovuto a una malattia funginea.

Esistono diverse malattie dell’orto che si caratterizzano per chiazze secche rossobrune. Anche il sedano è soggetto a questa avversità, chiamata proprio “ruggine”. Il fatto che il fusto del sedano non si ingrossi può essere dovuto alla malattia, che indebolisce la pianta pregiudicandone lo sviluppo, con il progredire la ruggine può anche uccidere l’ortaggio.

Come contrastare la ruggine del sedano

Purtroppo volendo attenersi ai metodi della coltivazione biologica non ci sono rimedi che possano curare le piante colpite. Quello che si può fare è prevenire i problemi di questo genere e limitare la diffusione del fungo nocivo.

Come prevenire la ruggine. Come ogni problema dovuto a spore anche la ruggine del sedano prolifera in ambienti umidi, per cui per prevenirla occorre per prima cosa un’accurata lavorazione del terreno perché sia drenante e non presenti ristagni di acqua. Altra accortezza che bisogna avere è non esagerare con le irrigazioni.

Come contenere la malattia. Quando come nel tuo caso si riscontra una pianta colpita è importante rimuoverla tempestivamente, in modo che non trasmetta il problema ad altre piante, propagando la ruggine. Trattamenti di rame sulle piante sane possono aiutare a tenere circoscritta l’infezione. Infine è importante non coltivare il sedano in appezzamenti di orto in cui si sono verificati problemi per almeno cinque anni.

Spero di esserti stato utile, un saluto e buona coltivazione!

Approfondimento: tutte le malattie del sedano

Risposta di Matteo Cereda

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Insagram.