Il calendario dei lavori dell’orto

Il calendario dei lavori dell’orto 2018-04-04T13:31:54+00:00

I lavori da fare nell’orto cambiano di stagione in stagione: a fine autunno si prepara il terreno e si spande il concime, a gennaio ci si dedica alle manutenzioni degli attrezzi e si lavora in semenzaio, mentre la terra è gelata, in primavera avvengono il grosso delle semine, a giugno ci si preoccupa delle erbe infestanti e in estate attenti a garantire una corretta irrigazione. Sapere quando sono da fare le varie operazioni necessarie alla coltivazione è fondamentale per fare l’orto correttamente.

scarica il calendario

Chi concilia l’orto con altri impegni deve saper programmare le incombenze e non dimenticarsi nulla d’importante, proprio a questo serve il calendario dei lavori. L’orto biologico richiede attenzioni costanti e dedizione che ripaga con grandi soddisfazioni e ottime verdure sane. Qui trovate un elenco mese per mese di cosa c’è da fare nell’orto famigliare, invitando tutti voi lavoratori a rimboccarvi le maniche. Questo calendario a partire da gennaio man mano vi ricorderà i lavori del mese con tempestive indicazioni.

Quando fare ogni lavoro

Chi concilia l’orto con altri impegni deve saper programmare le incombenze e non dimenticarsi nulla d’importante, proprio a questo serve il calendario dei lavori. L’orto biologico richiede attenzioni costanti e dedizione che ripaga con grandi soddisfazioni e ottime verdure sane. Qui trovate un elenco mese per mese di cosa c’è da fare nell’orto famigliare, invitando tutti voi lavoratori a rimboccarvi le maniche. Questo calendario a partire da gennaio man mano vi ricorderà i lavori del mese con tempestive indicazioni.

Un calendario dei lavori utile

Dalla semina alla preparazione del terreno Orto Da Coltivare presenta il calendario dei lavori dell’orto, dove trovate le indicazioni su quando concimare o eseguire i trattamenti bio per avere verdure sane, tutte istruzioni su come coltivare i principali ortaggi in modo biologico. Mese per mese il calendario spiega quando fare l’imbianchimento, quando avviene la raccolta degli ortaggi e tutte le altre operazioni colturali. Trovate qualche consiglio che può essere utile sul metodo biologico di coltivazione e sulle lavorazioni del suolo per fare l’orto al meglio.

Alcuni dei principali lavori da fare

Sono molte le accortezze necessarie a fare un buon orto, ecco alcune delle principali operazioni da fare durante l’anno, con il periodo indicativo in cui si attuano.

  • Progettazione dell’orto. Prima di mettersi all’opera è bene avere un piano, nell’orto come in tutte le cose. Un poco di progettazione significa poter programmare le coltivazioni e sfruttare al meglio gli appezzamenti, tenendo conto della giusta rotazione delle colture e delle consociazioni utili. La progettazione è un compito per l’inverno, tra dicembre e febbraio.
  • Lavorazione del terreno. Prima di seminare bisogna vangare e preparare il letto di semina, è la preparazione del terreno. Questo lavoro si fa spesso nell’orto, è tipico in particolare dei mesi di ottobre, novembre e marzo.
  • Concimazione. Il concime può esser dato tutto l’anno, ma in genere tra l’autunno e la fine dell’inverno viene fatta una bella fertilizzazione annuale, interrando compost o letame maturo.
  • Semine e trapianti. Per sapere il momento giusto in cui effettuare semine e trapianti nell’orto conviene consultare i rispettivi calendari, si tratta ovviamente di un lavoro fondamentale, che ha il suo picco tra marzo e maggio.
  • Realizzazione di sostegni ai rampicanti. Molte piante hanno bisogno di tutori per crescere correttamente, bisogna quindi predisporre sostegni adeguati, un lavoro da fare dopo la semina o il trapianto, tra primavera ed inizio estate.
  • Potature. La potatura è tipica del frutteto, ma anche nell’orto ci si trova a cimare o potare alcune colture, ad esempio per i pomodori e le zucche. In genere sono incombenze dei mesi di maggio e giugno.
  • Irrigazione. Bagnare l’orto è un tipico lavoro estivo, molto importante per garantire un buon raccolto e la salute delle piante.
  • Controllo delle avversità. Insetti e malattie vanno tenute sotto controllo, monitorando l’orto biologico e intervenendo tempestivamente al bisogno. I mesi più intensi per la lotta agli insetti sono quelli primaverili, perché è utile intercettare la prima generazione di parassiti. Per le malattie invece i periodi piovosi di autunno e soprattutto primavera sono l’apice del rischio.
  • Rincalzo. Rincalzare riportando terra alla base delle piante è importante per molti ortaggi, ad esempio finocchi e patate. A seconda del tipo di verdura varia il periodo in cui si attua questa operazione di rincalzo.
  • Sarchiatura e controllo delle erbe infestanti. Le erbacce tra l’estate e il primo autunno tengono banco, uno dei più noiosi lavori è tenerle a bada, potete leggere sul blog anche qualche consiglio per controllare le infestanti con metodi naturali.
  • Protezione da freddo e agenti atmosferici. Per evitare gelate, grandinate o troppo sole a seconda della stagione bisogna attivarsi nella protezione delle piante orticole.
  • Raccolto. Tra i lavori più piacevoli c’è quello di raccogliere il risultato della coltivazione, bisogna saperlo fare nel momento e nel modo giusto per prendere ortaggi ben maturi. Un orto familiare ben gestito offre raccolto tutto l’anno, ma l’estate è senza dubbio il momento più ricco.
  • Manutenzioni. Ci sono tanti piccoli lavoretti di manutenzione, di attrezzi e strutture correlate all’orto, questo tipo di attività è ottima per i momenti morti, ad esempio i mesi di novembre e dicembre.
vanga nel terreno

Consigli sui lavori da fare

  • corna e letame

Preparati biodinamici

In agricoltura biodinamica ci sono dei preparati utili, da spruzzo o da cumulo, come il corno letame o il corno silice. Queste sostanze di sintesi vengono distribuite per aiutare il terreno e renderlo adatto alla coltivazione.

  • piccolo semenzaio apribile

Guida al semenzaio

Una guida al semenzaio: come costruirlo, che caratteristiche deve avere, come seminare le piante e poi prendersi cura delle giovani piantine germogliate fino al trapianto. Tutto quello che serve per far crescere le piante da orto da soli.

Vedi altri consigli

Hai trovato questo articolo utile? Lascia un commento. Le opinioni di chi legge sono sempre utili, resto a disposizione per domande.

Se vuoi restare aggiornato puoi iscriverti alla newsletter di Orto Da Coltivare o cercarlo su Facebook.

12 Commenti

  1. alessandro 11 agosto 2015 al 19:33 - Rispondi

    mi piace come date le varie documentazioni grazie

    • orticoltore 12 agosto 2015 al 9:25 - Rispondi

      Grazie a te dei complimenti!

  2. SERGIO 17 novembre 2015 al 10:56 - Rispondi

    LO TROVO UN SITO MOLTO INTERESSANTE , SPIEGA AL MEGLIO I VARI LAVORI E PROBLEMATICHE.

  3. Patrizia 8 aprile 2016 al 8:57 - Rispondi

    Complimenti per il sito. Interessante, completo e semplice utile a tutti. Grazie

  4. Adriana Ficarra 27 ottobre 2016 al 8:01 - Rispondi

    Interessante. Vorrei iscrivermi alla news letter grazie Adry

  5. M. Elena Fabbrucci 2 dicembre 2016 al 17:26 - Rispondi

    Gestisco 36 orti a Modena che diamo in gestione a giovani e famiglie, ogni mese condivido i vostri “Lavori nell’orto” sulla nostra pagina FB “coltivia.mo”. Complimenti vivissimi e grazie per l’aiuto

    • Matteo Cereda 7 dicembre 2016 al 15:59 - Rispondi

      Grazie a te Elena, e complimenti per il lavoro che fate dando orti alle famiglie! Buon lavoro!

  6. Michele Columpsi 12 dicembre 2016 al 17:31 - Rispondi

    Vorrei ma non saprei come iniziare a coltivare un orto. Oltre che interessante il vostro sito sarà senz’altro utile. Grazie.

    • Matteo Cereda 15 dicembre 2016 al 8:12 - Rispondi

      In bocca al lupo per le tue coltivazioni! Se hai dubbi qui si è sempre disponibili a dare consigli.

  7. GIUSEPPE 1 gennaio 2017 al 11:19 - Rispondi

    OTTIMA RIVISTA

  8. GIUSEPPE 1 gennaio 2017 al 11:21 - Rispondi

    RIVISTA INTERESSANTE

Scrivi un commento