I lavori dell’orto ad agosto

Il mese di agosto nell’orto: lavori da fare

Semine
Trapianti
Lavori
La luna
Raccolto

lavori estivi nell'ortoAd agosto il caldo dell’estate rende dura la vita dell’orticoltore, ma non solo: spesso anche gli ortaggi in campo rischiano di arrancare per via del terreno secco, dell’elevata traspirazione o magari di improvvise grandinate.

Per questo mentre tutti vanno in vacanza per chi vuole avere un bell’orto niente mare e niente montagna: bisogna essere costanti nel prendersi cura delle proprie piantine. In compenso questo mese estivo non offre soltanto afa e zanzare: il raccolto in termini di verdura è davvero ricco. La natura si prende cura di noi reintegrando i liquidi spesi in sudore lavorando nel campo con succosi frutti quali pomodori, angurie e meloni.

Vediamo quindi cosa dice di fare il nostro calendario dei lavori questo mese, evidenziando cosa sono le operazioni colturali più importanti da fare questo mese.

Irrigazioni e caldo

Il caldo secca il terreno e provoca un’alta traspirazione che può disidratare le piante, per questo motivo parlando dei lavori da fare in agosto nel campo cominciamo dalle irrigazioni. Sono soprattutto i pomodori ad avere sete perché stanno andando probabilmente a frutto proprio a inizio mese e la pianta ha bisogno di acqua per fare frutto correttamente.

Irrigare l’orto è un lavoro da fare nel modo giusto: attenzione a non bagnare le piantine durante i momenti troppo caldi e a non usare acqua troppo fredda rispetto alla temperatura ambiente per non dare uno shock alla pianta. La pacciamatura è utile a mantenere più a lungo il suolo umido, richiedendo meno frequenza nel bagnare.

Il clima estivo può dare problemi anche dovuti al troppo sole, che possono scottare frutti e tessuti delle piante orticole. Per salvaguardare l’orto si possono usare teli ombreggianti al bisogno. Anche le reti anti grandine possono rivelarsi una precauzione utile nel salvaguardare pomodori e altri ortaggi. In generale può essere utile dare un’occhiata ai nostri consigli su cosa fare per difendere l’orto dal caldo estivo.

Sarchiatura

Il terreno delle aiuole dell’orto va tenuto pulito e sarchiato per due motivi:

  • Per evitare che si formi una crosta di terreno, favorita in questo mese dall’aridità, dal sole battente o dai temporali stagionali.
  • Per eliminare le erbe infestanti, che possono entrare in competizione con le nostre colture.

Periodicamente quindi si passa a strappare le erbe e a zappettare tra le file di piante orticole, è facile trovare una crescita spontanea di portulaca, ottima da mangiare in insalata.

Altri lavori colturali

Visto che molti ortaggi da frutto vanno in maturazione è opportuno tenere d’occhio le piante e verificare che siano ben sostenute, legandole ai tutori se fosse necessario. Altrimenti i rami che si caricano di frutti possono cedere. Questa accortezza è fondamentale sulle piante solanacee: pomodori, melanzane, peperoni e in generale sui rampicanti.

Per i frutti che si formano a terra, come zucche, meloni, angurie, è bene mettere qualcosa che eviti il contatto diretto tra il frutto e il terreno: basta mettere una cassetta di plastica o un asse di legno per prevenire i marciumi.

Bisogna poi tenere monitorato l’orto per identificare eventuali problematiche portate da insetti o malattie, se necessario si può intervenire distribuendo macerati, decotti o altri trattamenti che restino nel solco del metodo biologico.

Il raccolto di agosto

Infine se avete lavorato bene i mesi precedenti ad agosto avrete un ottimo raccolto: pomodori, peperoni, melanzane, cipolle, zucchine, insalate e tanti altri ortaggi sono pronti per arrivare in tavola, oltre alle erbe aromatiche che dovrete anche seccare prima che arrivi l’umido autunno.

Semine e trapianti

Le semine di agosto possono essere varie: abbiamo diverse insalate (cicorie, raddichio, lattuga e rucola), ravanelli, finocchi, spinaci e carote (vedi nel dettaglio cosa seminare ad agosto). Se avete seminato in semenzaio avrete anche alcuni trapianti da fare (cavoli, finocchi, insalate), fate attenzione in questo caso a non lasciar seccare il terreno intorno alle piantine appena trapiantate.

In questo mese estivo non bisogna scordarsi di piantare, per avere un orto attivo anche in autunno. Una particolare attenzione deve essere data all’irrigazione delle giovani piantine, perché l’aridità può farle deperire facilmente.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook.

3 Comments

  1. Domenico 30 luglio 2016 al 1:45 - Rispondi

    Il calendario è molto utile e di sicuro aiuto a chi come me scopre un mondo che non gli apparteneva.

  2. Patrizia 1 agosto 2016 al 12:29 - Rispondi

    Articolo perfetto. VORREI avere il calendario Grazie

    • orticoltore 1 agosto 2016 al 12:31 - Rispondi

      ciao Patrizia. Su questo sito trovi il calendario delle semine e quello dei lavori dell’orto. Attualmente non esiste una versione scaricabile o acquistabile, solo questi articoli che abbiamo scritto per passione mese per mese.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.