Le cipolle dalla semina alla raccolta

coltivazione di cipolleLe cipolle sono un ortaggio indispensabile in cucina: tantissime ricette e sughi non si potrebbero fare senza questa verdura. Per questo è un ortaggio che non può mancare in un orto domestico che si rispetti, un’aiuola dedicata alla coltivazione delle cipolle è un vero must. Come piante le cipolle (Allium cepa) fanno parte della famiglia delle liliacee,  sono quindi parenti di aglio e asparagi, si tratta di una verdura da bulbo, che coltiviamo in ciclo annuale.

Esistono diverse varietà di cipolla, caratterizzate da differenti colori ma anche da diverso ciclo colturale e quindi periodi di coltivazione, per questo abbiamo la possibilità di avere cipolle in orto praticamente tutto l’anno. Dalla cipolla dorata a quella bianca, passando per le celebri cipolle rosse di Tropea non mancano certo le varietà di cipolle da scegliere.

Clima e terreno adatti alla cipolla

Clima. Questa pianta delle liliacee resiste molto bene al freddo, tanto da poter esser piantata in autunno e passare l’inverno in campo. Quello che non ama sono le escursioni climatiche troppo forti. Predilige inoltre aree soleggiate.

Preparazione del terreno. I terreni più adatti alla pianta di cipolla sono quelli arieggiati e poco compatti, mentre trova difficoltà in suolo argilloso e asfittico. Siccome le cipolle richiedono un terreno sciolto e ben drenante è fondamentale attuare una buona lavorazione del terreno, da effettuarsi i mesi prima della semina vangando. Non è essenziale una lavorazione in profondità ma è importante che la terra non resti compatta.

Concimazione

La cipolla è una pianta poco esigente in termini di sostanze nutritive e in particolare non ama i terreni concimati di recente e l’eccesso di sostanza nutritiva. Per questo è bene evitare concimazioni specifiche prima dell’impianto, meglio nutrire il suolo qualche mese prima della semina e senza esagerare.

Un ottimo sistema in un orto misto è quello di inserire la cipolla all’interno di una rotazione colturale in seguito a un ortaggio esigente in termini di sostanza, come ad esempio zucca o zucchina, in questo modo la nostra liliacea si accontenterà della fertilità residua lasciata dall’ortaggio predecessore.

Come e quando seminare le cipolle

La semina delle cipolle è un’operazione semplice, che si può eseguire in diversi periodi dell’anno, a seconda della varietà di cipolla scelta, e anche in diversi modi, partendo dal seme, dal bulbillo o mettendo la piantina.

I tre modi per seminare le cipolle

Esistono ben tre modi per piantare cipolle nell’orto: le cipolle infatti si possono seminare mettendo il seme a dimora direttamente nell’orto, seminando sempre da seme in semenzaio e poi trapiantando le piantine oppure impiantando i bulbilli nel terreno. Se si semina in semenzaio le cipolle si trapiantano dopo circa 1 mese e mezzo o due, quando le piantine sono a 15 cm di altezza.

Sesto di impianto

Le cipolle si coltivano in file distanti 25-30 cm tra loro, lasciando circa 20 cm tra ogni pianta. Lo spazio tra le file è importante per poter sarchiare con una zappa o un sarchiello, operazione utile anche ad arieggiare la terra, in particolare se il terreno tende a compattarsi.

Varietà e periodo di semina

Le cipolle hanno diverse varietà con periodi di crescita diversi. Generalmente le cipolle rosse sono precoci, le bianche semi precoci e le cipolle dorate tardive, anche se poi con la selezione sono state create diverse eccezioni a queste regole. I periodi di semina sono diversi e vi sono varietà invernali e varietà primaverili, è importante non sbagliare perché si rischia che monti a fiore la pianta, rovinando il raccolto. Chi vuole approfondire il tema può leggere l’articolo sulla semina delle cipolle, che spiega meglio periodo, distanze e fase lunare.

cipolla dorataCipolle invernali. Ci sono varietà per il consumo fresco che vanno seminate a settembre e trapiantate a novembre, dopo l’inverno sviluppano il bulbo che potrà essere raccolto in aprile o maggio. Se si sceglie di piantare i bulbilli di cipolle invernali si può farlo a novembre. Generalmente la semina invernale si fa per cipolle dorate oppure cipolle bianche.

Cipolle estive. Le varietà estive si seminano a fine inverno (a febbraio in semenzaio, mentre tra marzo e aprile vengono trapiantate nell’orto), a febbraio o marzo per piantare i bulbilli. Vengono pronte in estate e generalmente si conservano più a lungo. Le cipolle estive possono essere di ogni colore: bianche, dorate o rosse.

Quando seminare la cipolla rossa di Tropea. La varietà di cipolla rossa di Tropea, oggi tra le più richieste e apprezzate, sia per il suo sapore che per la digeribilità, è una classica cipolla estiva, da seminare quindi a febbraio in semenzaio o da marzo in campo.

Approfondisci: come seminano le cipolle
Acquista semi bio di cipolla

La coltivazione della cipolla

Coltivare le cipolle non è difficile, una volta che il suolo viene gestito bene e si garantisce la giusta irrigazione questo ortaggio è in grado di dare grandi soddisfazioni al contadino anche inesperto.

le cipolle

Sarchiare e zappettare il suolo

Controllo delle erbacce. La sarchiatura è importante per difendere le cipolle dalle erbe infestanti, le piante di cipolla infatti non coprono molto il terreno circostante e possono faticare a competere con vegetazione spontanea. Un buon controllo delle malerbe garantisce che la nostra coltura abbia a disposizione gli elementi nutritivi adeguati per svilupparsi bene e ingrossare il bulbo.

Zappettature. Ossigenare il terreno e tenerlo sciolto è molto importante, il consiglio è di passare almeno 3-4 volte con la zappa durante la coltivazione delle cipolle per rompere la crosta del terreno, attenzione però a non danneggiare le radici.

Pacciamatura. Chi non ha tempo di sarchiare regolarmente il terreno e vuole un orto che chieda il minor tempo possibile può optare per la pacciamatura del terreno, mediante telo oppure paglia. Le cipolle sono particolarmente indicate come sesto d’impianto per l’uso di paglia, materiale naturale e biodegradabile a costo zero. Pacciamando si risparmia anche sulle irrigazioni, visto che la copertura del suolo aiuta a trattenere l’umidità.

Irrigazione

Le cipolle sono ortaggi poco esigenti in quanto ad acqua, vanno innaffiate solo quando il terreno è secco completamente, facendo attenzione a non esagerare visto che le radici delle cipolle, piuttosto superficiali, marciscono in caso di ristagno. Durante l’estate soprattutto è però importante evitare che il suolo si secchi e si indurisca sotto al sole, per cui si interviene bagnando con regolarità.

Avversità della coltivazione di cipolle

Le cipolle sono piante orticole resistenti, poco soggette a parassiti e malattie e per questo molto indicate per una coltivazione biologica. Alcuni accorgimenti generali consentono di prevenire la gran parte dei problemi:

  • Rotazione colturale: la cipolla non va coltivata su appezzamenti in cui prima si è coltivata un’altra pianta liliacea (quindi altre cipolle, aglio, porro, scalogno, asparagi).
  • Consociazioni. Associare cipolle e carote, come vedremo, è positivo per entrambi gli ortaggi.
  • Corretta lavorazione del suolo. Importantissimo è garantire alle cipolle un ottimo drenaggio dell’acqua, questo riduce molto l’insorgere di malattie.

Insetti dannosi per le cipolle

La mosca della cipolla è l’insetto che rappresenta il maggior problema per questa coltivazione, per scacciarla in un orto sinergico il sistema migliore è la consociazione tra carote e cipolle, le carote infatti sono repellenti naturali per questa mosca.

Approfondisci: insetti della cipolla

Malattie della cipolla

La peronospora è la più temibile malattia che può colpire la pianta cipolla, si tratta di una patologia funginea che si riconosce osservando le foglie diventare grigiastre, poi ingiallire e seccarsi. In questo caso occorre usare il rame per evitare che le spore attacchino il bulbo. L’effetto della peronospora della cipolla è di non far durare il bulbo, che marcisce in fretta prima o dopo il raccolto.

Le radici della pianta di cipolla sono molto sensibili al ristagno idrico, un’avversità tipica di questa coltivazione è il marciume radicale, attenzione quindi nel dosare le irrigazioni.

Montata a seme anticipata

La pianta di cipolla se le condizioni climatiche sono avverse, può fare il brutto scherzo di andare a seme anticipatamente. Non è una malattia ma è un avvenimento molto negativo perché rovina il raccolto, deve essere evitato. Vi rimandiamo a un approfondimento sulle cipolle che montano a fiore, dove proviamo a spiegare cosa si può fare se la cipolla va in fiore troppo presto e come mai questo può succedere.

Raccogliere e conservare le cipolle

Le cipolle sono un ortaggio che si può mantenere praticamente tutto l’anno, a patto di raccoglierlo al momento giusto e conservarlo nel modo giusto. Se la cipolla germoglia si può anche scegliere di piantarla, per ottenere dei cipolloti freschi.

cipolla con ricaccioLa raccolta

Le cipolle sarebbero una pianta biennale, che viene coltivata come annuale evitando la formazione dei semi. La raccolta delle cipolle infatti va fatta prima che monti a fiore. Quando la canna si piega da sola è ora di raccogliere la cipolla, si capisce anche dall’ingiallirsi dello stelo. La raccolta deve essere fatta sempre prima che inizino a montare a fiore sviluppando lo scapo floreale.

Il bulbo di cipolla è sempre pronto per essere raccolto, nel senso che è commestibile in ogni momento, ma per una corretta conservazione deve esser colto al momento giusto e per questo conviene aspettare il seccare della pianta. La pratica di piegare manualmente la pianta di cipolla non serve a nulla, anche se diffusa nella tradizione contadina.

Conservazione della cipolla

Se si raccoglie il bulbo non maturo anche se poi lo si secca si otterranno cipolle pronte a germogliare alla prima umidità, mentre se si colgono al momento giusto i bulbi resistono per tutto il periodo di dormienza e si conservano a lungo in modo ottimo.

Appena raccolte le cipolle si fanno asciugare uno o due giorni al sole, poi vanno conservate in un luogo fresco e buio, come l’aglio. Tradizionalmente le cipolle si legano tra loro per le foglie, formando trecce che si appendono in luoghi ventilati, come i porticati delle cascine.

La dormienza, da cui dipende la conservazione dell’ortaggio, ha una durata variabile: 60-120 giorni a seconda delle varietà, in genere le cipolle dorate durano di più, mentre le cipolle rosse come le famose cipolle di Tropea sono meno durature. Per questo in genere le rosse e le bianche si consumano soprattutto fresche, mentre le dorate si tengono più per la conservazione. In un orto domestico conviene quindi avere diverse varietà per mangiar cipolle tutto l’anno.

cipolle raccolte

Piantare una cipolla germogliata

Ad ottobre o in primavera può capitare che una cipolla germogli, soprattutto se sottoposta a un clima umido. Il consiglio in questo caso è di piantarla nell’orto o anche in vaso, così produrrà i cipollotti da ricaccio, che si colgono quando hanno le dimensioni di un pollice, sono dolci e teneri e si consumano freschi.

Varietà di cipolla

cipolla rossa di tropeaLa cipolla può essere bianca, rossa e dorata. Tantissime sono le varietà e presentano periodi di crescita diversi: indicativamente le rosse sono precoci, le bianche semiprecoci e le dorate tardive. Diversa anche la dormienza che può variare tra 60 e 120 giorni: durano di più le dorate (cipolle di Parma, Bologna, cipolla bianca di Milano,…) mentre le cipolle rosse (cipolla di Tropea, di Cannara, di Bassano…) durano decisamente meno.

Esistono anche varietà che non formano il bulbo e che vengono consumate solo fresche. I tipi di cipolla possono esser suddivisi anche in base alla forma: ci sono cipolle lunghe, bulbi allungati oppure cipolle tonde, più sferiche.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook o instagram.

2018-11-06T16:23:58+00:00Categorie: Ortaggi|Tag: , , , , |

118 Comments

  1. Eliane abade lima 14 giugno 2015 al 21:54 - Rispondi

    Sono amante del orto a casa mia coltivi tutte le verdure,e anche tante cipole.grazie a vuoi o imparato tanto legendo il vostro consiglio.siete bravissimi.grazie.eliane

    • orticoltore 17 giugno 2015 al 13:23 - Rispondi

      Grazie dei complimenti Eliane, ci fanno davvero piacere. A presto e buona coltivazione!

  2. Luigi 7 agosto 2015 al 11:32 - Rispondi

    Grazie per i consigli sulle cipolle! Non sapevo che dopo la raccolta dovevo lasciarle qualche giorno al sole; lo faccio subito!! Qualcuno mi ha anche detto che devo lasciarle seccare sul terreno, infatti diverse non le ho ancora raccolte sebbene si siano già piegate da circa 10 giorni. Pensate che sia meglio raccoglierle? Grazie ancora!!! Luigi.

    • orticoltore 7 agosto 2015 al 13:21 - Rispondi

      Buongiorno Luigi. Se la pianta è secca raccogli pure. Le cipolle staranno meglio fuori dal terreno, se dovesse piovere possono essere riparate e non rischiano di marcire. Buona coltivazione!

      • Lorella 19 marzo 2016 al 10:19 - Rispondi

        Scusa io non ho ma piantato le cipolle ma devo mettere il bulbo o posso mette una cipolla e da ne vengono altre grazie per la risposta

        • orticoltore 19 marzo 2016 al 21:51 - Rispondi

          Ciao Lorella. Le cipolle si possono piantare a seme o a bulbillo. Il bulbillo piantato ora diventa grande e a luglio raccogli una cipolla vera e propria. Se pianti una cipolla invece non raccogli nulla, dalla cipolla cresce la pianta e poi va in fiore, ottieni semi e non cipolle, infatti si tratta di una pianta biennale, il primo anno la pianta forma la cipolla, il secondo anno dalla cipolla monta a seme.

  3. Paolo 15 settembre 2015 al 14:51 - Rispondi

    Buongiorno.Vorrei coltivare le cipolle, nel mio piccolo orto,partendo dai
    semi.Volevo sapere.In un solco di circa 1 metro,quanti semi o bustine devo mettere, perche’ non siano ,ne pochi, ne troppi?? Grazie.

    • orticoltore 15 settembre 2015 al 15:04 - Rispondi

      Ciao Paolo. In una fila lineare da un metro stanno poche cipolle (in genere si mettono a 15/20 cm l’una dall’altra, quindi tu potrai mettere 7-10 piantine di cipolla al massimo. Ti consiglio se possibile di dedicare un po’ più di spazio a questa coltura, magari fai due file. Tieni conto che i semi pesano pochissimo (1 grammo saranno circa 200 semi) per regolarti nell’acquisto delle bustine.
      Io ti consiglio di non mettere il seme direttamente a dimora nel terreno dell’orto ma di seminarli in contenitori alveolati, in questo modo potrai produrre le piantine di cipolla e trapiantarle, usando gli spazi al meglio. Metti 3-4 semi in ogni contenitore, poi sceglierai la piantina più bella se ne nasce più di una.
      Spero di esserti stato utile! Buona coltivazione.

  4. paolo 9 febbraio 2016 al 16:23 - Rispondi

    salve…vorrei sapere se e’ meglio pinatare le piantine di cipolle, oppure solo il bulbo.E poi se va bene piantarle tutti i tipi(bianche rosse gialle), a fine febbraio inizio marzo e se ci vuole un terreno particolarmente grasso. grazie

    • orticoltore 10 febbraio 2016 al 9:29 - Rispondi

      ciao Paolo, le cipolle si possono piantare sia da piantina che da bulbillo. La piantina in genere è più costosa, a meno che la fai crescere tu partendo dalla semente, mentre il bulbo impiega un po’ più tempo e più facilmente monta a seme. Per quanto riguarda i tipi dipende dalla varietà: verifica dove compri, se non sono cipolle invernali (da mettere a ottobre novembre va benissimo metterle ora, qualsiasi sia il loro colore.

  5. Salvatore 24 febbraio 2016 al 15:31 - Rispondi

    vorrei coltivare nel mio piccolo orto a Bareggio Mi, cipolla bianca di Gerratana, partendo dai semi in semenzaio vorrei qualche consiglio grazie ciao

    • orticoltore 25 febbraio 2016 al 10:39 - Rispondi

      Ciao Salvatore, cosa hai bisogno di sapere? chiedi pure.

  6. Antonio 10 marzo 2016 al 16:18 - Rispondi

    Ciao orticoltore avrei bisogno di un consiglio vorrei seminare cipolle di tropea adesso a marzo in pieno campo cosa ne dici

    • orticoltore 11 marzo 2016 al 21:26 - Rispondi

      Per com’è la cipolla se parti da seme ti conviene partire ora in semenzaio e non in campo, se hai il bulbillo invece benissimo metterlo in pieno campo. Poi calcola che non sapendo com’è il tuo terreno e dov’è il tuo orto sono solo indicazioni.

  7. sebastiano 11 marzo 2016 al 14:21 - Rispondi

    Boun pomeriggio a tutti, ho messo a dimora alcuni semi di white lisbon quanto tempo serve perché possano germogliare la temperatura é di circa 18 gradi grazie?

    • orticoltore 11 marzo 2016 al 21:25 - Rispondi

      varia molto dalle condizioni, direi due settimane.

  8. carmine 1 aprile 2016 al 16:38 - Rispondi

    Esauriente…..

  9. Valentina 16 aprile 2016 al 22:06 - Rispondi

    Ciao, 10 gg fa ho piantato per la prima volta bulbilli di cipolla rossa e dorata. Il venditore mi ha detto che posso raccoglierne alcune ancora piccole/giovani per mangiarle “fresche” tenere in insalata. È una giusta indicazione? Come capisco che sono pronte per questo? Intendo senza attendere la piegatura e l’ingiallimento delle foglie. Grazie.

    • orticoltore 18 aprile 2016 al 10:04 - Rispondi

      ciao Valentina. ti confermo che puoi toglier le cipolle e mangiarle “da piccole”, puoi farlo quando vuoi, ovviamente prima le cogli e meno c’è da mangiare, perchè più si aspetta e più ingrandisce la cipolla. Inoltre se non si aspetta che si secchi le cipolle dureranno molto poco.

  10. Rabah 20 aprile 2016 al 6:48 - Rispondi

    Salve ,ho Semenzato cipolla red mech circa un mese fa il20 di marzo un po dardi lo so , è appena crescita 4 o 5 centimetri, e normale secondo voi?

    • orticoltore 20 aprile 2016 al 6:56 - Rispondi

      Potrebbe essere normale. E’ ben esposto il tuo orto?

  11. Claudio 22 aprile 2016 al 19:46 - Rispondi

    Io ho piantato ieri piantine comprate di cipolla di tropea, quelle con già il Cipollotto piccolino e le radici, dopo averle messe ho bagnato il terreno, stamane la punta delle piantine e ingiallita e sembrano quasi morte.. avete consigli? Non andavano bagnate?

    • orticoltore 27 aprile 2016 al 6:39 - Rispondi

      Le piante vanno sempre bagnate dopo il trapianto, hai fatto bene. Aspetta a preoccuparti, può essere normale un piccolo shock dopo il trapianto.

  12. Valerio 25 aprile 2016 al 2:25 - Rispondi

    Ciao! Ho seminato in semenzaio 15gg fa ma tenuto all’aperto la cipolla lunga di Tropea, ogni vasettino ha diversi ciuffetti verdi alti circa 10 cm ! Come mi comportò ora per metterle in terra ? Grazie mille !

    • orticoltore 27 aprile 2016 al 6:37 - Rispondi

      Aspetta ancora una settimana che si alzino ancora un poco, poi prepari il terreno vangando, zappando e rastrellando e le trapianti nel tuo orto a distanza 25 cm tra le piantine e 30 cm tra le file.

  13. leo 8 maggio 2016 al 9:13 - Rispondi

    salve e la prima volta che scrivo qui volevo chiedere l’agio e la cipolla vanno calzate o no?non riesco mai a fare una bella cipolla restano piccole come mai?grazie per la risposta

    • orticoltore 10 maggio 2016 al 15:45 - Rispondi

      Buongiorno Leo. Non vanno rincalzati ma bisogna spesso smuovere il terreno intorno, questo aiuta molto a far ingrandire aglio e cipolla.

  14. Pierpaolo 11 maggio 2016 al 18:44 - Rispondi

    Salve a voi tutti!!! proprio oggi pomeriggio ho piantato per la prima volta nel mio orto le cipolle,quelle rosse!!! ora volevo sapere se come periodo ho fatto bene nel piantarle o dovevo anticipare visto che siamo quasi a metà maggio, e nel caso, come proseguire con la coltivazione (innaffiamento,concimazione e raccolta).
    Grazie per l’aiuto a presto!!!

    • orticoltore 17 maggio 2016 al 8:51 - Rispondi

      ciao Pierpaolo. Probabilmente era meglio anticipare, comunque quello che è fatto è fatto e ora prosegui pure come spiegato in questo articolo. Buona coltivazione.

  15. Nuvola 21 maggio 2016 al 7:16 - Rispondi

    Quando si capisce che e’ il momento di raccoglierle? Alcune in cima ad una foglia si sono ingrossate, penso sia la sacca dei futuri semi, e’ forse questo il segno che indica la raccolta? Grazie

    • orticoltore 22 maggio 2016 al 8:06 - Rispondi

      La cipolla si raccoglie quando tutta la pianta si secca, scostando con delicatezza la terra puoi anche controllare la grandezza della cipolla sotto terra. L’ingrossamento sopra la foglia può essere che stia montando a seme, non è una buona notizia. Leggi questo nostro articolo.

      • fabbri 25 maggio 2016 al 10:59 - Rispondi

        Molto utile grz

  16. Elvis 27 maggio 2016 al 9:09 - Rispondi

    Buongiorno sono un ragazzo albanese vorrei coltivare la cipoile dalle mie parti praticamente Albania… Vorrei una cipola che si coltiva in breve tempo nel senso… io lo pianto a novembre… al massimo fine aprile la vorrei cogliere. Questo tipo di cipolle ci sono e se ci sono come si chiamano… grazie.

    • orticoltore 31 maggio 2016 al 9:03 - Rispondi

      Ciao Elvis, siccome dipende molto dal clima ti conviene chiedere in un vivaio dalle tue parti.

  17. enza raso 29 maggio 2016 al 17:54 - Rispondi

    Buonasera, avendo letto da qualche parte (non da voi) che le cipolle “cicciate” si potevano ripiantare, una decina di giorni fa l’ho fatto. Ora la pianta è cresciuta quasi di 30 centimetri ed ha fatto un bocciolo. Cercando su internet che cosa dovessi fare, ho scoperto il vostro blog.
    Io speravo che funzionasse come con le patate e cioè che si moltiplicasse ma mi sembra di aver capito che non è così. Mi potete dare un consiglio? A che è servito piantarla? Posso farci i semi?

    • orticoltore 31 maggio 2016 al 9:08 - Rispondi

      Ciao Enza
      La cipolla non fa tuberi moltiplicandosi come le patate, in teoria si parte dal seme e si coltiva la pianta. Una pianta di cipolle inizia come piantina, sviluppa le foglie e intanto ingrossa il bulbo appena sotto terra, che è la cipolla che poi raccoglieremo. Ogni pianta fa una cipolla. Si tratta di una pianta biennale, per cui è destinata in seguito ad andare in fiore. Il bocciolo che hai trovato è proprio l’inizio del fiore, in genere quando si coltivano le cipolle non si vede mai il fiore perché si coglie prima. Dal punto di vista del raccolto piantare la cipolla non è servito a nulla, ma in compenso se aspetti che schiuda il fiore puoi prendere i semi.

      • sibilla levorato 15 maggio 2017 al 16:30 - Rispondi

        scusate io ho piantato i bulbelli in novembre ora cipolle scalogno e aglio sono con foglie alte e verdi ma alcune stanno presentando il fiore ma il gambo è verde e rigoglioso e le cipolle mi sembrano ancora immature che cosa posso fare? Le raccolgo lo stesso? grazie Sibilla

  18. Sandro 16 giugno 2016 al 18:18 - Rispondi

    Salve sono titolare di una piccola azienda agricola nel basso Piemonte, vorrei, se possibile un consiglio, premetto che in questi posti in collina (a parte in piccolissimi orti ad uso famiglia) le cipolle non sono coltivate, pero’ volevo sperimentare a metterne un po’ in campo, ho un terreno di circa 7000 mq che ora e seminato ad orzo, ma appena raccolto volevo preparare il terreno per seminare cipolle quelle dorate.Avete qualche consiglio un po’ piu’ preciso per quello che riguarda i tempi di semina, o altro?.
    Grazie
    Sandro

    • orticoltore 20 giugno 2016 al 8:41 - Rispondi

      Ciao Sandro, non sapendo com’è il clima io farei un anno di prova seminando piccole quantità in momenti diversi, 7000 metri sono comunque impegnativi.

      • Vincenti Antonio 20 giugno 2016 al 10:27 - Rispondi

        Caro agricoltore , ho letto i tuoi consigli sopra riportati la quale ho trovato molte indicazioni che non sapevo e non conoscevo , ho 1000 metri quadri a disposizione vorrei sfruttarli al meglio, però non ho esperienza perciò da oggi voglio ascoltare i tuoi consigli e quando ho bisogno posso rivolgermi a te? grazie.

        • orticoltore 20 giugno 2016 al 12:05 - Rispondi

          Buongiorno Antonio, si prova a dare qualche dritta, ma ogni terreno ha storia a sè. Se hai delle domande prova pure a chiedere ma non ti garantisco di avere in tasca la soluzione di nulla.

  19. Pasquale 27 giugno 2016 al 17:25 - Rispondi

    ok, ho letto con attenzione tutte le risposte ed ho approvato tutto ciò che è stato detto. Sono in cerca di un consiglio che non ho trovato da nessuna parte!…. Come ottenere i BULBILLI delle cipolle di tropea. Ho messo i semi di cipolle di Tropea in polistirolo alveolato, ed ho ottenuto un buon risultato ma, per portare a fine la produzione ho dovuto avere molta pazienza perchè le piantine (fili di capelli verdi), sono così delicati che sembra non crescono mai. Ho comprato i bulbilli di cipolla rossa e mi hanno dato molta soddisfazione. Poichè sono un (fai da te), vorrei produrre io i BULBILLI. GRAZIE Pasquale

    • orticoltore 28 giugno 2016 al 7:11 - Rispondi

      BUongiorno Pasquale, il bulbillo non so dirti come viene ottenuto, mai sentito di nessuno che se lo autoproduce. Pubblico sperando che qualche lettore che ne sa qualcosa ci informi, questione interessante.

      • fra 28 giugno 2016 al 15:21 - Rispondi

        ciao io abito in provincia di crotone per meta di luglio preparero il semenzaio x la semina in campo con telo di pacciamatura fine agosto, tenendo conto che le temperature da noi cominciano ad abbassarsi meta novembre faccio bene? La qualita che ho scelto è una tonda di tropea fammi sapere qualcosa grazie.

        • orticoltore 28 giugno 2016 al 15:24 - Rispondi

          Mi sembra tardi seminare a fine agosto, ma non so bene regolarmi con il clima di Crotone, consiglio di chiedere a un vivaio della zona o ai contadini locali che già coltivano.

          • fra 28 giugno 2016 al 16:36

            intendevo il trapianto fine agosto

  20. Pietro 16 luglio 2016 al 8:43 - Rispondi

    Per la raccolta delle cipolle è utile verificare la luna o basta quando cominciano a seccare le foglie?

    • orticoltore 18 luglio 2016 al 7:48 - Rispondi

      Quando seccano le foglie va benissimo.

  21. Aristide 19 luglio 2016 al 13:44 - Rispondi

    Salve vorrei sapere quando posso piantare l’ orto invernale

  22. linda 24 agosto 2016 al 15:31 - Rispondi

    vorrei seminare le cipolle da seme, sono nati nell’orto da germogli piantati da me, ma quali sono i semi? il fiore è secco ma mi aspettavo dei semini neri, mi puoi consigliare? grazie, linda

    • orticoltore 25 agosto 2016 al 14:28 - Rispondi

      Confermo che la cipolla ha semi neri, molto piccoli. Dovrebbero essere nel fiore.

  23. luciano 29 agosto 2016 al 11:30 - Rispondi

    Pantante le cipolle hanno bisogno di essere concimate se si inche tempo grazie

    • orticoltore 29 agosto 2016 al 13:28 - Rispondi

      La concimazione dipende dal tipo di terreno e da quanto è già stato sfruttato. Le cipolle non sono particolarmente esigenti come piante, in genere basta una leggera concimazione di fondo prima di seminarle o trapiantarle, durante la lavorazione del terreno. Ottimo metterci humus di lombrico.

  24. Francesca 21 ottobre 2016 al 19:06 - Rispondi

    Ciao. Vicino al mio orto (proprio accanto fino all’inverno scorso ce n’era un altro) ho notato che sono presenti una decina di cipolle. La canna è verde e abbastanza alta; il terreno dove si trovano è molto incolto e pieno di radici. Posso provare a raccoglierle e vedere se sono sempre buone? O le lascio stare?
    Grazie 🙂

    • Matteo Cereda 24 ottobre 2016 al 12:17 - Rispondi

      Certo che puoi (sempre che non siano coltivate da qualcuno).

  25. Mario Pugliese 25 ottobre 2016 al 15:14 - Rispondi

    buon giorno vorrei piantare cipolle e carote vicine, lo consigliate? inoltre devo farlo entro novembre o prima? vanno bene le cipolle dorate?

    • Matteo Cereda 26 ottobre 2016 al 10:06 - Rispondi

      Ciao Mario. Cipolle e carote vicine sono perfette, si tratta di una consociazione ideale perché respingono l’una i parassiti dell’altra. Seminarle a novembre può andar bene per le cipolle (dorate o no, dipende dalla varietà, chiedi dove compri la semente), le carote rischiano di prender freddo se non sono protette. Quindi magari va bene seminare ora le cipolle e in primavera aggiungere le carote, basterà lasciargli lo spazio.

  26. Francesca 25 ottobre 2016 al 17:26 - Rispondi

    Grazie mille! No, erano di un mio amico che le ha abbandonate un anno fa.
    Grazie 🙂

  27. michele 27 ottobre 2016 al 18:30 - Rispondi

    buona sera volevo sapere se pianto adesso le piantine di cipolla quando avrò la raccolta e si faranno belle grosse. Grazie

    • Matteo Cereda 1 novembre 2016 al 6:58 - Rispondi

      Le tempistiche dipendono dalla varietà di cipolle che pianti e dal clima che trova la pianta, potrebbe essere che raccoglierai tra aprile e maggio. La dimensione delle cipolle che otterrai dipende anche essa dalla varietà e dal terreno che coltivi. Ti consiglio di sarchiare spesso il terreno intorno alle piantine di cipolla per tenerlo soffice e avere cipolle di dimensioni maggiori.

  28. Daygoro Tomatis 8 novembre 2016 al 14:36 - Rispondi

    Sono un agricoltore e quest’anno vorrei provare a piantare delle cipolle in un terreno vicino a casa. Volevo chiedere sono ancora in tempo per mettere dei bulbi? Potrebbe portare qualche conseguenza sul raccokto o sullo sviluppo della pianta se stanno sotto la neve?Vorrei andare sul sicuro a piantare perché l’appezzamento è abbastanza grande. Grazie mille

    • Matteo Cereda 8 novembre 2016 al 14:49 - Rispondi

      Sì, il freddo può creare problemi, in questo caso meglio piantare dopo l’inverno. Non conoscendo il clima della tua zona non so dirti, ma basta chiedere a un consorzio agrario o a un vivaio nella tua zona. Per andare sul sicuro comunque la cosa migliore è fare un appezzamento piccolo il primo anno e ingrandirsi poi, se non hai esperienza su questa coltivazione meglio procedere per gradi.

  29. Giuseppe 8 novembre 2016 al 15:33 - Rispondi

    Buonasera,da qualche anno le mie cipolle dopo essere cresciute si secca lo stelo e muoiono da cosa può dipendere grazie.

    • Matteo Cereda 8 novembre 2016 al 15:46 - Rispondi

      Nella coltivazione è normale che la pianta arrivi a seccarsi quando la cipolla è pronta da cogliere, se succede prima occorre capire le cause, che possono essere molteplici. Prima cosa da investigare è vedere se le radici sono state mangiate (animali o insetti) o se ci sono marciumi (malattie crittogamiche).

  30. roberto gotti 30 novembre 2016 al 15:13 - Rispondi

    voglio coltivare cipolle e scalogno nel mio orto ben soleggiato in montagna: a ca 900 metri di altitudine. Avete qualche suggerimento vista l’altitudine?
    grazie

    • Matteo Cereda 30 novembre 2016 al 23:32 - Rispondi

      Abbiamo scritto un post dedicato all’orto in montagna. Prova a darci un’occhiata e buona coltivazione!

  31. gianni 17 dicembre 2016 al 6:30 - Rispondi

    ho piantato per la prima volta le cipolle è sempre necessario innaffiarle dopo la messa in dimora anche se è questa stagione? tra tre giorni porta pioggia

    • Matteo Cereda 19 dicembre 2016 al 14:34 - Rispondi

      Le innaffiature dipendono dal clima. Se metti i bulbilli puoi lasciarli senza innaffiare, se metti i semi meglio bagnare ma non strettamente necessario, se trapianti le piantine è obbligo bagnare (ovviamente la pioggia sostituisce l’irrigazione).

      • Marco 26 febbraio 2017 al 14:28 - Rispondi

        Sto piantando bulbini da 15giorni cipolla rossa di tropea lunga,il clima varia da 6/8 gradi a 12/14.Alcune file hanno il ciuffo di circa 10/12 cm, se fa ogni una gelata rovina il raccolto?

        • Matteo Cereda 27 febbraio 2017 al 9:54 - Rispondi

          Le piantine effettivamente possono patire gelate decise, ma a giudicare dalle temperature che indichi il problema non sussiste. Magari una bella pacciamatura aiuta a tenere al caldo le cipolle e se proprio fa freddo si può coprire la notte con tessuto non tessuto.

          • Marco 27 febbraio 2017 al 17:21

            Ancora una domanda,quali sono i motivi che bulbini montano a fiore?

          • Matteo Cereda 27 febbraio 2017 al 23:00

            Ti consiglio di leggere l’articolo dedicato appunto alla montata a fiore delle cipolle.

  32. gino 3 marzo 2017 al 11:02 - Rispondi

    Se pianto adesso bulbini di cipolla di tropea lunga,quanti giorni devono Passare x vedere il germoglio?

    • Matteo Cereda 3 marzo 2017 al 11:04 - Rispondi

      Dipende dal clima, dalla varietà di cipolla, dal bulbillo. Solitamente 7-10 giorni.

  33. Alessandra 8 marzo 2017 al 6:35 - Rispondi

    Ho seminato 15 gg fa delle cipolle dopo quanto si vedono i primi germogli?

    • Matteo Cereda 8 marzo 2017 al 15:05 - Rispondi

      Dipende dal clima. Se è caldino tra poco li vedrai spuntare. Se fa freddo ci vuole di più.

  34. Marco 11 marzo 2017 al 11:03 - Rispondi

    Mi consigliano di concimare con (nome concime rimosso dall’amministratore), posso buttare il concime con le mani camminando o appoggiarlo sulla terra?

    • Matteo Cereda 14 marzo 2017 al 8:43 - Rispondi

      Ciao Marco. Il concime che indichi non mi pare sia consentito in agricoltura biologica. Orto Da Coltivare è un sito che si occupa esclusivamente di coltivazione bio. Ti sconsiglio vivamente di usare fertilizzanti chimici, perché non usare piuttosto stallatico o humus di lombrico? Ho tolto il nome del concime per non far pubblicità gratuita alla multinazionale che lo produce.

  35. Maurizio 12 marzo 2017 al 6:53 - Rispondi

    Sono a 400 m.sul livello dal mare e il mio orto è in riva al lago a circa 70/80 metri dalla riva è ben soleggiato.la temperatura in questa settimana vanno dai 4/6 gradi del mattino ai 17/20 gradi del pomeriggio per poi la sera scendere al 9/10 gradi.
    Volevo per la prima volta piantare le cipolle (bulbi) posso farlo?
    Ho zappato l’orto a novembre e messo lo stallatico , in questi giorni conto di rivoltare ancora la terra e poi piantare le cipolle pensi vada bene?
    Grazie per l’aiuto

    • Matteo Cereda 14 marzo 2017 al 8:48 - Rispondi

      Confermo che si può piantare senza problema le cipolle.

  36. Diego 15 marzo 2017 al 17:54 - Rispondi

    Ciao, ho seminato delle cipolle nei bicchieri di plastica quanto devono crescere prima di trapiantarli ?

    • Matteo Cereda 16 marzo 2017 al 9:19 - Rispondi

      Ciao Diego. Io trapianto le piantine di cipolla quando passano i 15 cm di altezza, in genere dopo 45-60 giorni dalla semina. Se le hai piantate in bicchieri di plastica ti consiglio di forarne il fondo (se non lo hai già fatto), per evitare ristagni che possono far morire la neonata piantina.

  37. MARIA GRAZIA 16 marzo 2017 al 15:27 - Rispondi

    IO HO PIANTATO LE CIPOLLE IN SERRA , HO SBAGLIATO VANNO ALL’ESTERNO?

    • Matteo Cereda 20 marzo 2017 al 11:16 - Rispondi

      Ciao Maria Grazia, non penso tu abbia sbagliato. Dipende dal momento di semina e dal clima della tua zona! Si possono coltivare sia sotto tunnel o serra fredda che direttamente all’esterno. Se si vuol fare agricoltura biologica non si possono coltivare cipolle in serra riscaldata (è anti ecologico!), la serra scaldata si usa solo per fare piantine.
      un saluto.

  38. Marco 5 aprile 2017 al 17:31 - Rispondi

    Ho piantato la cipolla rossa a bulbini, le piante hanno le punte ingiallite…ce qualcosa che non va? Inoltre alcune piante con 4/5 foglie hanno il bulbino svuotato è normale che succeda questo?

    • Matteo Cereda 6 aprile 2017 al 7:20 - Rispondi

      Buongiorno Marco l’ingiallimento delle punte delle piante può essere sintomo di una malattia funginea, in particolare della muffa delle cipolle. Se il bulbo è svuotato e ammuffito confermo che c’è un problema di malattia. La muffa delle cipolle in agricoltura biologica si tratta con lo zolfo, ma le piante più colpite vanno rimosse.

  39. Marco 20 aprile 2017 al 18:43 - Rispondi

    in questi giorni c’é stato uno sbalzo termico,alcune piantine sono andate in seme.
    Vorrei sapere se saranno solo alcune o tutte vanno a seme.

    • Matteo Cereda 21 aprile 2017 al 13:35 - Rispondi

      Quando la temperatura scende troppo la pianta può decidere di andare a seme, perché teme che arrivi una gelata invernale. E’ l’istinto di autoconservazione che la spinge a gettare il fiore e riprodursi prima del tempo, purtroppo non è il massimo per il raccolto.
      Non so dirti se solo alcune piante lo hanno fatto, dipende da quanto freddo hanno patito. Consiglio per prima cosa una bella pacciamatura.

  40. Vittorio 25 aprile 2017 al 14:51 - Rispondi

    Buongiorno, qualcuno mi ha detto che “annodando” le foglie della cipolla, quando hanno già raggiunta una certa altezza, si aiuta ad ingrossare il bulbo. Steso discorso vale anche per l’aglio. Risulta veritiero quanto sopra??

    • Matteo Cereda 26 aprile 2017 al 6:19 - Rispondi

      Ciao Vittorio, non avevo mai sentito questa tecnica, personalmente non credo abbia effetti positivi annodare le foglie. Io annodo le cipolle solo dopo il raccolto, per appenderle.

  41. Massimo 6 maggio 2017 al 13:36 - Rispondi

    Buongiorno a breve comprerò le piantine di cipolla. Tolgo il telo di nailon adatto per l’inverno. Metto rete antigrandine. Copro solo i pomodori con una striscia di nailon 020. Prenderei il telo intrecciato a quadri lo foro a caldo e inserirei una pianta di cipolla in ogni foro. Per contrastare l’erba va bene o no? Grazie.

    • Matteo Cereda 8 maggio 2017 al 9:15 - Rispondi

      Può andar bene. La pacciamatura dipende dal tipo di terreno. In ogni caso io cercherei materiali più ecologici del nailon. Si pacciama anche con la paglia o con il biotelo in amido di mais che poi si biodegrada!

  42. Roberto 24 maggio 2017 al 19:52 - Rispondi

    Buona sera ho un quisito da chiedervi,è la prima volta che semino la cipolla, adesso è bella grande in fiore. Mi dicono che il fiore(stelo lungo) devo legarlo? Grazie

  43. Geni 28 maggio 2017 al 8:45 - Rispondi

    Ciao io ho piantato delle cipolle piatte le borrettane dalla cipolla stessa perché erano germogliete ora vorrei capire se nasce qualcosa o se farà solo il seme e se mi fa solo il seme quando lo dovrei ripianare

    • Matteo Cereda 29 maggio 2017 al 7:23 - Rispondi

      Se hai piantato cipolle germogliate queste andranno a fiore certamente. I semi li puoi piantare in autunno o primavera (dipende dal tuo clima e dalla varietà di cipolla).

  44. giacomo 15 giugno 2017 al 19:51 - Rispondi

    ciao a tutti….,volevo suggerimenti per ingrossare il bulbo delle cipolle…
    Grazie

    • Matteo Cereda 16 giugno 2017 al 8:35 - Rispondi

      Lavora bene il terreno, usa humus di lombrico per concimarlo, fai sarchiature frequenti in modo da tenere la terra sciolta intorno alla cipolla.

  45. Rosa Basile 26 giugno 2017 al 18:09 - Rispondi

    Mi permetto di dissentire dall’opinione comune che piantando una cipolla germogliata, a primavera, non si raccoglie nulla o soltanto lo scalogno, infatti da molti anni riesco ad ottenere dei grossi bulbi di cipolla solo avendo l’accortezza di tagliare lo stelo del fiore, anche più volte nella stessa pianta. In questo modo raccolgo cipolle continuamente, da Marzo a Luglio, fino alla raccolta di quelle ottenute da seme.

  46. Francesca 2 luglio 2017 al 13:38 - Rispondi

    Salve, ho raccolto le cipolle dal mio orto, sia le rosse sia le dorate, sono bellissime ma inodori. Come mai?

    • Matteo Cereda 5 luglio 2017 al 9:13 - Rispondi

      Ciao Francesca, che strano, non so darti una spiegazione. La prossima volta concima per bene, magari usando humus, in modo da fornire tutte le sostanze alla pianta.

  47. Gabriella 12 luglio 2017 al 12:03 - Rispondi

    Salve, vorrei sapere se e come piantare cipolle di Tropea nel mio giardino a Itri nel Lazio

    • Matteo Cereda 12 luglio 2017 al 12:13 - Rispondi

      Ciao Gabriella, adesso siamo fuori stagione ma a fine autunno o in primavera potrai piantare le cipolle certamente, come descritto in questo articolo.

  48. Paolo 14 agosto 2017 al 11:46 - Rispondi

    Buongiorno le cipolle bisogna concimarle ? E se in che periodo e con cosa? Grazie buona giornata, Paolo.

    • Matteo Cereda 14 agosto 2017 al 20:13 - Rispondi

      Ciao Paolo, le cipolle sono piante poco esose in termini di sostanze nutritive, se il suolo è fertile si possono anche non concimare. Può essere utile una leggera concimazione di fondo, interrando il fertilizzante prima della semina. Si può usare letame maturo, compost, stallatico pellettato o humus di lombrico.

  49. max 19 settembre 2017 al 15:37 - Rispondi

    Buongiorno, sono un po’ confuso riguardo ai tempi per piantare semi di cipolla in semenzaio e successivamente trapiantarle in orto: ho semi di cipolla rossa di toscana a giorno lungo. Se pianto ora (settembre) in semenzaio, quando dovrò trapiantare in orto sarà troppo freddo ? Meglio che io aspetti fine inverno ?
    Max

    • Matteo Cereda 19 settembre 2017 al 22:01 - Rispondi

      Buongiorno Max. Dipende dal clima della tua zona, dove il clima è molto freddo si fanno le cipolle a ciclo primaverile, evitando di mettere ortaggi durante l’inverno. Le cipolle invernali invece è corretto seminarle ora in semenzaio, siamo a metà settembre, quindi andremo a trapiantarle tra un mese circa, poi possono svernare nell’orto.

  50. Mario Zolesi 3 ottobre 2017 al 16:38 - Rispondi

    Ho trovato veramente interessante il contenuto della rubrica,con risposte esaurienti e chiare. Questa primavera ho interrato una cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti, ottenendo due fiori che mi hanno dato una manciatata di semini neri che ho essiccato e conservato. Come organizzare il semenzaio? Sono ancora in tempo? Quando trapiantare le eventuali piantine ottenute? Resisteranno all’inverno temperato dell’Isola d’Elba? Grazie per la collaborazione. Mario

    • Matteo Cereda 3 ottobre 2017 al 20:51 - Rispondi

      Ciao Mario, tutto dipende dal tipo di varietà: se è una cipolla invernale puoi seminarla ora in semenzaio, anche se un po’ tardi, se è una varietà primaverile tocca aspettare febbraio in semenzaio caldo o marzo. Inoltre se la cipolla che hai interrato era un ibrido F1 dai fiori ottieni semi F2 con caratteristiche diverse, forse poco produttivi (vedi articolo sugli ibridi).

  51. Davide 29 marzo 2018 al 6:49 - Rispondi

    Ciao, ho piantato un cipollotto e l’ho mandato a fiore raccogliendo i semi, quest’anno ho piantato e sono nate tutte le piantine ma gli steli sono sottili e sono tutti piegati al suolo, lunghezza circa 8cm per 1mm di diametro, è normale?

    • Matteo Cereda 29 marzo 2018 al 13:16 - Rispondi

      Ciao Davide. Lo stelo della cipolla giovane è naturalmente filiforme, che sia al suolo però non mi pare un buon segno. Se hai facebook ti consiglio di postare la foto sul gruppo “Orto da coltivare – cosa e quando seminare”: è uno spazio di confronto molto utile.

  52. Simone 26 aprile 2018 al 22:01 - Rispondi

    Salve a tutti orticoltore vorrei un consiglio ho piantato i bulbi 4 giorni fa sia per le dorate e sia quelle di Tropea ma gli stelo di entrambe le specie ho visto che le punte sono secche ma gli steli sempre partendo dalla punta sono giallastri cosa può essere e qualè il rimedio naturale?? Grazie…

    • Matteo Cereda 27 aprile 2018 al 8:19 - Rispondi

      Ciao Simone, so troppo poco per risponderti. L’ingiallire degli steli può essere il naturale corso della pianta a fine coltivazione, se hai piantato da 4 giorni ovviamente non è possibile e si tratta quindi di uno stato di sofferenza della pianta. Dovresti verificare in primo luogo che le piante abbiano acqua a sufficienza (ma senza eccessi e ristagni nel suolo). In secondo luogo controlla che la pianta sia in salute anche come parte sotterranea (se trovi radici e bulbi mangiati o marciti hai un problema di insetti o di malattia). Le cause possono essere molteplici, oltre a quanto già detto ad esempio assenza di microelementi utili (quindi necessità di coltivazione) ma anche eccesso di fertilizzante.

  53. Luca 27 maggio 2018 al 9:40 - Rispondi

    Volevo chiedere se è vero che tagliando le foglie a circa la meta dell’altezza si sviluppa meglio la cipolla. E se si quando va fatto?

    • Matteo Cereda 28 maggio 2018 al 12:38 - Rispondi

      Non mi risulta, ma se qualcuno ha esperienze diverse le ascolto volentieri.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.