Aprile: i lavori dell’orto in primavera

i lavori da fare ad aprile nell'ortoAd aprile nell’orto c’è tanto da fare: essendo primavera sicuramente molte colture stanno andando a regime, per cui bisogna starci dietro, in aprile un orto ben studiato è praticamente tutto coltivato.

Rimozione infestanti. Ci sarà quindi da fare per controllare le erbe infestanti che per il clima e le frequenti piogge fanno crescere rigogliose le erbacce. Uno dei lavori nell’orto sarà quindi la sarchiatura e la rimozione manuale delle erbacce tra le file delle nostre colture. La pacciamatura con paglia o telo aiuta a diminuire questo lavoro.

Irrigazioni. Solitamente il mese di aprile non fa mancare l’acqua con le sue piogge, l’orto è comunque da tenere curato e provvedere se necessario a irrigare le coltivazioni e a non far seccare il terreno, in particolare se iniziano i primi caldi che preannunciano l’arrivo dell’estate.

Attenzione alla temperatura. Ad aprile nelle regioni settentrionali ci può essere però ancora freddo, per cui meglio stare attenti alla temperatura e in caso di abbassamento esser pronti a salvaguardare le nostre coltivazioni, riscaldando il terreno con pacciamatura nera e se necessario coprendo le piantine la notte con mini tunnel o con tessuto non tessuto.

Preparazione del terreno. Aprile è ancora un mese di semine numerose e varie, per cui il lavoro nell’orto è di preparare il terreno con una vangatura e se richiesto dalla coltivazione anche una concimazione (letame maturo o compost) da interrare nel terreno. Col rastrello si prepara poi un terreno fine e ben spianato per il letto di semina.

Seminare. Le semine di aprile come si diceva sono molte: dalle coste a varie insalate, come lattuga e rucola, dai legumi (come fagioli e fagiolini) alle solanacee come peperone e pomodoro, pronti da seminare anche in pieno campo a fine mese. Ma per approfondire potete scoprire cosa seminare ad aprile nel dettaglio.

Trapianti. Aprile è anche un mese in cui trapiantare le piantine, sia che le abbiate precedentemente preparate in semenzaio sia che le acquistiate in vivaio. Il trapianto si può fare a radice nuda oppure direttamente collocando la piantina con il pane di terra del vasetto. Sono moltissimi gli ortaggi da trapiantare, ad esempio peperoni, melanzane, angurie e pomodori.

Tunnel. In coltura protetta si lavora ancora anche se il grande freddo dell’inverno è alle spalle, per anticipare le raccolte di molti ortaggi.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook.

4 Commenti

  1. piero 28 marzo 2016 al 15:16 - Rispondi

    Salve cortesemente avrei bisogno di un’informazione.per quanto riquarda il trapianto devo seguire il calendario lunare come pr la semina?

    • orticoltore 29 marzo 2016 al 8:07 - Rispondi

      Ciao Piero, domanda interessante. Se si vuole seguire la luna è corretto tenere le stesse indicazioni anche per quanto riguarda i trapianti. Infatti l’influsso lunare non riguarda dolo la germinazione ma anche la crescita della piantina.

  2. marco 9 aprile 2017 al 4:44 - Rispondi

    È la prima volta che leggo il sito. Interessante!

  3. Silvana 21 aprile 2017 al 21:45 - Rispondi

    Interessante

Scrivi un commento