maturazione melogranoTra i frutti autunnali uno dei più gustosi e caratteristici è il melograno, conosciuto anche per le molte proprietà benefiche dei suoi sugosi chicchi rossi. Visto che contiene molte vitamine e antiossidanti naturali è salutare mangiare questo tipo di frutta durante l’inverno, fortificando il sistema immunitario per prevenire influenza, raffreddore e altri malanni stagionali.

Per poterlo assaporare al meglio e preservare tutte le sue proprietà è opportuno coglierlo al momento giusto, l’ideale è che maturi completamente sulla pianta. In questo articolo vedremo appunto il periodo migliore e come capire lo stato di maturazione dei frutti.

I melograni si conservano abbastanza da poter essere tenuti dalla raccolta fino alla fine dell’anno, in alcune zone è tradizione portarli in tavola a Natale, si dice anche che sia di buon auspicio.

Capire la maturazione del frutto

Per capire quando un melograno è maturo conviene osservare il colore della buccia: è molto semplice scegliere il momento giusto a colpo d’occhio. Esistono diverse varietà di melograno, che si differenziano per la colorazione esterna: ci sono melograni a buccia rossa oppure a buccia gialla, oppure ancora varietà striate di rosso su fondo giallo. Quando il frutto raggiunge il colore caratteristico della varietà a cui appartiene significa che è il momento di coglierlo. Altra indicazione del grado di maturazione è la dimensione, prendendo in mano il melograno pronto si può avvertire al tatto che è ben pieno di chicchi sodi.

Come e quando raccogliere

Il periodo di raccolta. La raccolta del melograno avviene in autunno; a seconda della zona climatica e della stagione il periodo esatto può variare, comunque si coglie nei mesi di settembre, ottobre e novembre.

Come si effettua la raccolta. Il melograno è un albero di dimensioni contenute, per cui non occorrono scale molto alte per poterlo raccogliere. E’ utile munirsi di cesoie in modo da recidere il gambo del frutto con un taglio netto e pulito, visto che è una parte legnosa della pianta. Strappando il frutto a mano capita di ferire l’albero scoprendo piccole porzioni di corteccia che rimangono esposte a malattie e insetti.

Melograni spaccati sulla pianta. Può capitare che il frutto di melograno si spacchi sull’albero, in genere succede quando è ben maturo ed è un problema dovuto a carenza o a eccesso di acqua. In questo caso bisogna coglierlo per evitare che marcisca o venga mangiato da uccelli o insetti. Maggiori dettagli su questa fisiopatia nell’articolo sul frutto di melograno che si apre.

Conservazione. I melograni si conservano per oltre un mese dal momento del raccolto, bisogna tenerli in un luogo non troppo umido, preferibilmente al buio e al fresco. La temperatura più indicata per conservare questi frutti è di 5-6 gradi.

Articolo di Matteo Cereda

Ti è servito questo articolo? Lascia un commento. Sono bene accette critiche, opinioni e domande o racconti dal tuo frutteto.

Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook e il profilo Instagram.