Le formiche in giardino e nell’orto possono essere antipatiche, anche se non si tratta di insetti particolarmente nocivi per le piante.

Questi insetti imenotteri sono molto diffusi e li troviamo in colonie numerose.  Sono due gli effetti negativi per cui dobbiamo temere e allontanare questi insettini dalle nostre coltivazioni: rubano i semi e portano afidi sulle piante.

formiche nell'orto

Non è facile dissuadere le formiche, ovviamente vanno combattute con metodi naturali, evitando prodotti tossici e insetticidi non consentiti in agricoltura biologica. Teniamo conto anche che le formiche hanno anche funzioni positive, ragione per cui sarebbe meglio in un orto biologico non sterminarle ma cercare di allontanarle e scoraggiare la presenza sulle piante.

Proviamo a fare il punto dei possibili rimedi naturali a questo problema.

I danni provocati dalle formiche

Prima di capire come allontanare o eliminare le formiche è bene riflettere sui danni che creano. Il consiglio è di intervenire solo se la presenza di formiche è effettivamente problematica, altrimenti tanto vale lasciarle in pace. Si tratta di insetti che fanno parte dell’ecosistema e concorrono alla biodiversità del nostro ambiente coltivato. Le formiche danneggiano direttamente l’orto rubando semi e portando afidi, solo raramente le formiche attaccano direttamente coltivazioni (può capitare con le fragole, che sono particolarmente zuccherine).

Sottrazione di semi

Il primo problema causato dalle formiche nell’orto è che possono rubarsi i semi. Spesso infatti vanno a portare via i semini appena seminati nell’orto, possono quindi rovinare completamente una semina effettuata direttamente in campo.

Basta che una formica si accorga della presenza di semi perché arrivi poi una fila di operose compagne. Sono abilissime nello spazzolare completamente le sementi durante la notte, per riempire le dispense del loro formicaio.

Altra sostanza che le formiche possono rubare dall’orto è l’esca lumachicida, sono attratte dalle sostanze zuccherine presenti nel lumachicida biologico a base di fosfato ferrico, per cui capita che portino via i granuli..

Possibili rimedi naturali:

  • Utilizzare repellenti nell’area seminata, anche direttamente nel solco di semina, oppure sul perimetro. Vediamo in seguito sostanze sgradite alle formiche che possiamo impiegare.
  • Eliminare i formicai vicini. Verificare prima della semina la presenza di formicai e rimuoverli.
  • Far nasce le piantine in semenzaio e trapiantarle.

Formiche e afidi

afidi e formiche

La seconda e maggior scocciatura portata dalle formiche sono gli afidi.

Sembra incredibile ma le formiche allevano letteralmente questi pidocchi delle piante allo scopo di raccogliere la melata (secrezione zuccherina che gli afidi rilasciano dopo essersi nutriti con la linfa delle piante). L’organizzazione delle formiche è ammirevole: durante l’inverno ospitano le colonie di afidi nel formicaio e in primavera li depositano sulle piante.

Se vedete quindi formiche aggirarsi sulle piante fate grande attenzione perché potrebbero colonizzarle trasportandoci afidi.

Questo è particolarmente nocivo nel frutteto dove le formiche possono far colonizzare dagli afidi intere piante. Un tipico esempio sono le formiche sul limone.

Possibili rimedi naturali:

  • Utilizzare strisce adesive da mettere intorno al fusto della pianta, formando una barriera che eviti l’arrivo delle formiche sulla chioma (approfondiamo in seguit0).
  • Utilizzare repellenti intorno alla pianta (vediamo in seguito quali sostanze possono essere utili a questo proposito)
  • Intervenire contro gli afidi (vedi rimedi contro gli afidi).

Lati positivi della presenza di formiche

Come ogni forma di vita anche le formiche hanno un ruolo nell’ecosistema e aiutano il coltivatore in vari modi.

  • Arieggiamento del suolo. Le formiche scavano nel terreno, a dire il vero viste le dimensioni dei tunnel non portano un effetto particolarmente significativo ma tutto contribuisce a tenere viva la terra da coltivare.
  • Eliminazione dei parassiti. Questi insetti mangiano alcuni insetti che possono essere nocivi per le nostre piantine, soprattutto quando sono larve, per questo possono tener pulito il terreno e evitare altri danni alle verdure.
  • Impollinazione. Anche se non sono i più importanti impollinatori, le formiche girando per l’orto possono contribuire a impollinare i fiori aiutandoci nella coltivazione.

Prima di decidere di sterminare le formiche quindi bisogna chiedersi se la loro presenza è davvero problematica, oppure se i piccoli danni sono tollerabili e compensati con i pregi qui elencati.  In genere dipende dalla quantità di formiche presenti: una piccola colonia non crea grosso fastidio, mentre contro un’invasione occorre prendere contromisure.

una formica

Scacciare le formiche dall’orto

Il primo approccio contro le formiche dovrebbe essere provare ad allontanarle, in modo totalmente ecosostenibile e senza sterminarle ad ogni costo.

Bisogna sottolineare che può rivelarsi molto difficile liberarsi dalle formiche con repellenti, in particolare nel lungo periodo. Infatti sono insetti ostinati, se trovano motivo di interesse per presidiare un luogo non si lasciano scoraggiare. Vale la pena comunque tentare con i vari rimedi perché sono ecologici e a costo zero.

Piante e sostanze repellenti

Un modo per allontanare le formiche in modo naturale è trovare sostanze che siano a loro sgradite.

Alcune erbe aromatiche sono considerate repellenti rispetto alle formiche. Ad esempio lavanda, assenzio maggiorana, menta e tanaceto. Anche la lattuga, in maniera minore, sembra scoraggiare questi insetti. Molto efficace in questo senso anche l’aglio.

Ci sono poi sostanze semplici da reperire che possiamo distribuire, in particolare fondi di caffè e polvere di peperoncino piccante.

Altre sostanze come sale o aceto invece sono da evitare nell’orto e nel giardino, perché possono causare problemi alla fertilità del suolo.

Macerati contro le formiche

Possiamo anche decidere di realizzare macerati repellenti. per allontanare le formiche dall’orto.

In particolare possiamo impiegare:

Sono trattamenti che possiamo autoprodurre a costo zero, il macerato di menta soprattutto pare sia un rimedio naturale abbastanza efficace.

Eliminare i formicai

Un sistema per allontanare le formiche molto semplice e senza usare nessun trattamento è quello di individuare il formicaio e spostarlo fisicamente, avendo cura di distruggerlo e di rimuovere la gran parte degli insetti.

Se non trovate il formicaio, oppure se si trova in un posto scomodo da raggiungere, si può anche cercare di attirare le formiche in un punto: ad esempio un vaso di terracotta capovolto scalda la terra e crea l’ambiente ideale per un formicaio.

Difendere le piante da frutta dalle formiche

Per proteggere le piante da frutta dagli afidi portati dalle formiche il miglior rimedio è creare una barriera fisica che impedisca agli insettini di raggiungere la chioma.

Il sistema semplicissimo è di utilizzare strisce di carta adesive sul tronco.

Sono un metodo semplice ed economico, ma occorre fare attenzione e monitorare che queste barriere non catturino anche animaletti o insetti innocenti.

Questo sistema è ideale anche per le piante in vaso: basta bloccare l’accesso al vaso con una striscia adesiva.

Come si uccidono le formiche

La polvere di piretro elimina le formiche ed è un insetticida consentito in agricoltura biologica, visto che viene ricavato da una pianta.

Bisogna comunque fare attenzione perché il piretro non è selettivo e potrebbe uccidere anche insetti utili. Siccome le formiche non sono un danno diretto per le piante dell’orto non c’è ragione di ammazzarle, la cosa migliore è sempre dissuaderle scacciandole piuttosto che sterminare con insetticidi.

Articolo di Matteo Cereda

difesa solabiol

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Instagram e Facebook.