Come si semina la zucca

seminare una bella zuccaLa zucca è una pianta davvero importante per l’orto: produce una verdura gustosa e molto utile in cucina, interessante anche per la lunga durata che può avere se viene conservata correttamente. Le dimensioni che raggiungono alcune varietà di zucca sono fonte di grande orgoglio per molti coltivatori, che fanno vanto delle loro zucche enormi.

Per coltivare la zucca correttamente bisogna scegliere il momento giusto per la semina, in modo che la pianta trovi le temperature giuste per crescere, fiorire e poi far maturare il tanto atteso frutto. Essendo una coltura piuttosto esigente è importante assegnargli un terreno ben concimato e lasciare il giusto spazio a ogni pianta.

Quando si semina la zucca

La zucca è un ortaggio che si semina in primavera per raccogliere in autunno: il periodo che impiega a crescere, fruttificare e far maturare il frutto è lungo. Scegliere il momento giusto è condizione necessaria per un soddisfacente raccolto, secondo molti contadini anche la fase lunare può avere effetto.

Periodo di semina

Il seme di zucca germina con una temperatura di circa 25 gradi e la piantina soffre quando il termometro scende sotto ai 10 gradi, il freddo può farla morire o restare nana in maniera irreversibile. Per questo la zucca deve essere seminata in primavera, una volta che le temperature siano stabili. Se si vuole mettere il seme direttamente nell’orto è bene farlo a partire da aprile, per non incorrere in gelate tardive o freddo notturno che possa mettere in difficoltà la pianta. Si può decidere di anticipare la semina facendola in vasetti da tenere in un semenzaio riscaldato, in questo caso si può iniziare a coltivare la zucca mettendo i semi a marzo, il trapianto avverò poi tra aprile e maggio.

Dopo la semina si vede emergere il germoglio entro 10/15 giorni. Il ciclo colturale della zucca è lungo rispetto a quello di molti altri ortaggi: una zucca impiega quattro o cinque mesi dalla semina alla raccolta. Per questo anche se la semina è primaverile si sta coltivando un ortaggio tipicamente autunnale, che verrà pronto tra settembre e ottobre.

La giusta fase lunare di semina

Come per la maggior parte delle verdure da frutto la zucca andrebbe seminata in luna crescente, se vogliamo prendere in considerazione l’influsso lunare. Questa non è una prescrizione vincolante, la zucca cresce anche se viene seminata in luna calante, si tratta di decidere se seguire una tradizione contadina millenaria oppure no.

Bisogna specificare che non esistono prove scientifiche dell’effettivo impulso della luna, anche se è prassi molto diffusa in agricoltura quella di guardare il calendario lunare per decidere quando effettuare le semine, ancora oggi la maggior parte dei contadini tiene in considerazione la fase lunare.

Come seminare le zucche

La zucca si caratterizza per un seme di grande dimensione, molto semplice da far nascere. Può essere utile rispettare il verso di semina e mettere la semente alla giusta profondità, in modo da facilitare la nascita della piantina.

semi di zucca

I semi di zucca

La zucca ha un seme grande: per ogni grammo di semente ci possono essere 5/10 semi, contro le centinaia di semi di altre piante quali peperoni e pomodori. La forma del seme non è un ovale che da un lato presenta una punta, utile a capirne il verso. Il seme di zucca è molto semplice da far germinare, quando non si tiene per piantarlo si può anche decidere di mangiarlo tostato, un nutriente snack, utile anche per guarnire la panificazione o per insaporire insalate.

Verso di semina

La zucca si può seminare lasciando cadere il seme in una buchetta, ma per facilitare la vita al germoglio e favorire la nascita della piantina è utile mettere il seme nel giusto verso. Il suo ovale presenta una punta, che coincide con il lato in cui usciranno le radici, per questo è ideale mettere il seme con la punta rivolta verso il basso.

Profondità e operazione di semina

La giusta profondità a cui piantare le zucche è di 2/3 centimetri, per far questo conviene fare delle buchette da mettere alla giusta distanza l’una dall’altra e inserire due o tre semi in ognuna. Dopo la germogliazione si potrà eventualmente diradare togliendo le piantine di troppo. Questo ovviamente ipotizzando una semina nell’orto, se invece si mettono i semi in vasetti il sesto d’impianto sarà determinato poi in fase di trapianto.

Acquista semi di zucca bio

Sesto di impianto

Se vogliamo piantare una zucca nell’orto dobbiamo mettere in conto che questa pianta ha bisogno di tanto spazio. La pianta si sviluppa in genere in modo strisciante e orizzontale. Il modo migliore per ottimizzare lo spazio è di mettere due piante vicine, facendole sviluppare in direzioni opposte. Le coppie di piante devono distanziarsi di circa 160/200 cm tra loro, a seconda della varietà.

Preparare il terreno dove seminare

La zucca è una coltivazione molto esigente, che richiede un terreno ben lavorato e drenante, e soprattutto riccamente concimato. Per questo se si vogliono raccogliere zucche di buona pezzatura e qualità bisogna distribuire letame maturo in dose di circa 5/6 chili al metro quadro, questa concimazione di fondo fornisce un buon punto di partenza per lo sviluppo della pianta prima e del frutto poi. Un supplemento nell’apporto di potassio può essere un altro fattore positivo, anche per rendere dolce il frutto. Si ottiene mischiando un po’ di cenere al letame.

Lettura consigliata: come si coltiva la zucca

Articolo di Matteo Cereda

Hai trovato questo articolo utile? Lascia un commento.

Se vuoi restare aggiornato puoi iscriverti alla newsletter di Orto Da Coltivare o cercarlo su Facebook e Instagram.

2019-01-17T09:33:09+00:00Marzo 28th, 2018|Categorie: Semina|Tag: , , , , |

4 Comments

  1. Sergio 31 Marzo 2018 al 20:08 - Rispondi

    Molto interessante. Io le ho piantate in vasetti e sono già nate, stavo aspettando il cambiamento del clima per impiantarle in campo aperto ma questo articolo è stato molto utile e interessante, visto che è la prima volta che le coltivo. Grazie per i consigli molto chiari.

  2. luigi 3 Agosto 2018 al 18:42 - Rispondi

    Molto utile.

  3. piero 11 Settembre 2018 al 20:03 - Rispondi

    Essenziale ma completo,lettura scorrevole.Bravi

  4. Mauro 21 Gennaio 2019 al 11:34 - Rispondi

    Molto interessante. Grazie

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.