domanda sulle erbacce
Leggi altre risposte

Quali sono le condizioni ottimali per coltivare il basilico in vaso ed in terreno nella pianura padano- veneta?

(Marina)

Ciao Marina

Il basilico è una pianta a ciclo annuale, si semina in primavera e resiste fino all’arrivo del freddo. Si tratta di una pianta che teme le basse temperature, quindi il luogo di coltivazione non deve essere molto freddo. In Veneto si può coltivare tranquillamente questa erba aromatica, seminandola dopo l’inverno, basta esser sicuri che le temperature non scendano troppo anche di notte, sotto i 10 gradi la pianta può morire.

Come tenere basilico al nord

In genere seminare il basilico nei mesi freddi conviene farlo in un semenzaio protetto e trapiantare più avanti nell’orto la piantina già sviluppata.

Altra condizione climatica importante è molto sole: non bisogna coltivarlo in zone ombrose, se si vuole farlo crescere su davanzale o balcone meglio un’esposizione a sud.

Dal punto di vista del terreno serve un terriccio che mantenga bene l’umido: questa aromatica se sente siccità manifesta subito condizioni di sofferenza, con le foglie che si afflosciano. Occorre anche evitare i ristagni idrici, quindi se si coltiva in vaso meglio predisporre un fondo drenante (ghiaietta o argilla espansa). Il terreno deve essere abbastanza ricco di sostanza organica, ottimale è mischiare l’humus alla terra, si possono usare anche compost o letame maturo.

Qualche informazione in più puoi leggerla sulla guida alla coltivazione del basilico di Orto Da Coltivare, spero di esser stato utile, un saluto e buone coltivazioni!

Risposta di Matteo Cereda

Risposta precedente
Fai una domanda
Risposta successiva

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Facebook e Insagram.