La valerianella, chiamata anche songino, è un’insalata molto coltivata negli orti famigliari, perché ha una buona resistenza al freddo ed eventualmente viene bene anche sotto tunnel o serra fredda.

Si tratta quindi di una coltivazione ottima per i mesi invernali, inoltre si può far crescere facilmente anche in terrazzo sul balcone ed è molto semplice come ortaggio.

valerianella o soncino

La pianta appartiene alla famiglia delle valerianacee, esistono oltre 150 specie di valeriane. Quella che si coltiva come insalata da taglio si conosce con diversi nomi a seconda delle zone, i più diffusi sono valeriana, valerianella, soncino o songino e il suo nome scientifico è valerianella locusta. Non si tratta della valeriana (valeriana officinalis), pianta officinale nota perché concilia il sonno, utilizzata anche in omeopatia e dai naturopati, ma di una sua parente.

Seminare il songino nell’orto

Clima e terreno. I semi di valerianella germinano fino con temperature sopra ai 15, si tratta di una pianta che resiste bene al freddo e per questo si coltiva praticamente tutto l’anno. Come terreno si tratta di una pianta poco esigente, si accontenta anche della fertilità residua, senza richiedere ulteriori concimazioni.

Semina. La semina è possibile durante tutto l’anno, evitando i mesi di pieno inverno e può avvenire direttamente a dimora nel terreno. Se volete coltivare queste verdure da taglio per un consumo famigliare conviene fare una semina scalare ogni due o tre settimane in modo da avere insalata fresca sempre disponibile.

difesa solabiol

Possiamo seminare a spaglio gettando i semi nell’orto o nel vaso o anche seminare per file, agevolando il lavoro di sarchiatura. In questo caso il sesto d’impianto consigliato è di 5/6 cm tra le piantine e 25 cm tra le file.

Come si coltiva la valerianella

Coltivazione. A parte tener pulito il terreno intorno dalle erbacce e intervenire eventualmente con irrigazione in periodi secchi il soncino non richiede altri accorgimenti, si coltiva come molte altre insalate.

Raccolta. Il songino può esser raccolto tagliando le foglie a un centimetro dal colletto, in questo modo si può fare più raccolti. Il momento della raccolta dipende da quando l’insalata viene seminata.

Utilizzo in cucina. La valeriana o soncino è un’ottima insalata da mangiare fresca, ma volendo si può anche cuocere come erbette o spinaci. Si tratta di una pianta ricca di proprietà interessanti, tanto da essere parente stretta di una pianta elencata tra le officinali, ed è nota soprattutto per la sua proprietà calmante.

Articolo di Matteo Cereda

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook o instagram.