Coltivare in mezzombra: quali verdure si possono mettere

ombraNon tutti i terreni beneficiano di pieno sole: ci sono appezzamenti esposti a nord e magari ombreggiati da piante o edifici. Nella maggior parte degli orti, vuoi per l’ombra di un albero, vuoi vicino alla siepe, ci sono zone in cui i raggi del sole arrivano solo in alcuni orari.

Questi terreni un po’ ombrosi si possono comunque coltivare, l’importante è saper scegliere le coltivazioni adatte a una minor presenza di sole, per questo vediamo di seguito quali colture si possono coltivare all’ombra. A dire il vero nell’ombra completa non si può tenere alcun ortaggio, ma possiamo invece sfruttare le cosiddette zone di mezz’ombra, dove i raggi solari arrivano solo per poche ore al giorno.

Il sole certamente è un elemento fondamentale per le piante, basta pensare che grazie alla luce avviene la fotosintesi clorofilliana. Per questo nessuna pianta dell’orto può vivere senza, ci sono però colture che si accontentano di una minor esposizione, mentre altre danno il meglio solo se ricevono tante ore di illuminazione solare diretta.

Cosa coltivare in un terreno ombreggiato

Se avete un appezzamento esposto a nord oppure una parte di orto dove la siepe crea ombra non piantateci peperoni o pomodori: è importante scegliere ortaggi meno esigenti in termini di luce solare.

Ci sono insalate come lattughe, cicoria e rucola che si possono accontentare di un posto particolarmente ombreggiato, anche aglio, spinaci, coste, erbette, finocchi, carote, sedano, zucche e zucchine non richiedono necessariamente il pieno sole. Tra i cavoli il cavolo rapa è il più adatto alle zone in ombra.

Alcune di queste piante orticole che ho elencato starebbero meglio farle crescere con il sole a pieno regime, ma accontentandosi di un raccolto un po’ meno ricco e di tempi di maturazione un po’ più lunghi si può comunque piantarli, riuscendo così a impiegare terreni che altrimenti non sarebbero stati coltivabili.

Oltre agli ortaggi si possono scegliere piante aromatiche posso stare in posti poco soleggiati: timo, salvia, menta, melissa, dragoncello, prezzemolo non patiranno troppo. In posizioni di mezzombra si possono coltivare piccoli frutti, come uvaspina, ribes, mirtillo, fragoline: non dimentichiamoci che queste piante nascono in natura come “frutti di bosco” e sono quindi abituate a stare all’ombra di alberi più grandi.

Qualche accortezza per coltivare il terreno ombreggiato

Mai in ombra completa. Le piante necessitano di luce: bisogna sapere che se il terreno è completamente in ombra non sarà possibile coltivarci ortaggi con risultati apprezzabili. Abbiamo visto che ci sono pianta da orto meno esigenti ma tutte dovrebbero avere un minimo di 4 o 5 ore di sole al giorno. Non è possibile coltivare verdure completamente in ombra.

Trapianti piuttosto che semine. Nella fase iniziale della vita di una pianta, in cui il seme germina e poi si sviluppa la piantina piccola, il sole è molto importante. Quando viene a mancare le giovani piantine si sviluppano male: perdono colore, producono piccolissime foglie e si sviluppano esili in altezza; si dice comunemente che “le piante filano”. Per questo motivo conviene farle nascere in un semenzaio correttamente illuminato e trapiantarle poi nella zona di mezzombra, trascorsi 45/60 giorni dalla semina. Questo non vale per le carote, ortaggio che patisce molto se viene trapiantato.

Attenzione al freddo. Il sole non porta soltanto luce ma anche calore, per questo un terreno in mezzombra spesso è più soggetto a gelate, le temperature saranno più basse rispetto a posizioni soleggiate. Nel pianificare la coltivazione è importante tenere conto di questo fattore, per evitare che il gelo rovini gli ortaggi.

Attenzione all’umido. La scarsità di sole comporta una minor evaporazione dell’acqua, per questo il suolo ombreggiato tende a restare più umido. Questo da un lato è positivo, si risparmiano irrigazioni, ma potrebbe essere anche facile viatico di funghi, muffe e in generale malattie. Per evitarlo bisogna lavorare bene il terreno in fase di impianto, in modo che sia ben drenante, e sarchiarlo spesso durante la coltivazione, ossigenando così la terra.

Le verdure coltivabili in mezzombra

la pianta delle zucchine in fiore

Zucchina

due finocchi

I finocchi

verdi foglie di lattuga

La lattuga

le carote

Carote

il sedano da coste

Sedano

coste nell'orto

Bieta da coste

valerianella o soncino

Soncino

aglio a spicchi

Aglio

pianta di spinaci

Spinaci

rucola nell'orto

Rucola

ravanelli

Ravanelli

il cavolo rapa nell'orto

Cavolo rapa

cicoria

Cicoria da taglio

una zucca enorme di colore arancione

Zucche

Articolo di Matteo Cereda

Questo articolo è stato utile?  Puoi lasciare un commento con un parere, consigli, domande o altro, un feedback fa sempre piacere.

Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire Orto Da Coltivare su Instagram e facebook.

2019-01-23T16:16:13+02:00

Un commento

  1. Pino 15 Gennaio 2019 al 17:57

    Penso che potendo coltivare una parte mai coltivata,perchè un pò in ombra,avrò un discreto aumento di produzione,siamo tre famiglie e quasi tutte poco amanti della carne.se il prodotto in generale sarà generoso non butteremo via niente ma sarà regalato
    a chi nè ha bisogno.Buon orto a tutti.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.