Minuscoli forellini sui miei cavoli: cosa sono?

Le vostre domande

domanda sulle erbacce
Leggi altre risposte

Faccio l’orto nei pressi di Roma da qualche anno, dall’anno scorso ho notato che si formano dei minuscoli forellini sulle foglie dei cavoli, volevo chiedervi cosa sono e come porvi rimedio.

(David).

Ciao David molto probabilmente si tratta di altiche, degli insettini abbastanza fastidiosi che amano bucherellare le foglie delle crucifere (quindi attaccano cavoli, broccoli, cavolfiori, rucola e rapanelli). Sono molto piccole, dovresti vederle appena, si tratta di insettini che saltano molto.

pulce di terra

Altiche

Per eliminarle ci sono vari modi:

Come prevenzione consiglio di tenere umido il terreno, lavorandolo e bagnandolo spesso, visto che parliamo di insetti che in genere stanno bene nei terreni secchi, anche pacciamare male non fa.

In alternativa si usa farina di roccia da spargere sulle foglie per allontarli, oppure si possono provare a scacciare con un decotto di tanaceto o di ortica. Ovviamente se però le pulci di terra sono tante e ostinate serve qualcosa di più, ad esempio il piretro. Bisogna però fare attenzione al periodo di carenza, magari sui cavoli di David si può posticipare la raccolta ma per ortaggi a ciclo breve come la rucola non è il caso e quindi non sempre si può usare l’insetticida.

Risposta precedente
Fai una domanda
Risposta successiva



2017-06-21T15:19:06+00:00 Categorie: Domande e risposte|Tag: , , , , , |

2 Commenti

  1. Dami Russo 15 settembre 2015 al 15:02 - Rispondi

    Trovo le foglie dell’alloro tutte, ma proprio tutte, rosocchiate ,e, non riesco a vedere di che si tratta,Potete aiutarmi ? Grazie.

    • orticoltore 15 settembre 2015 al 15:07 - Rispondi

      Ciao Dami, non si vedono dei bruchetti o larve in giro? Difficile dire così per così cosa fare. Potrebbero essere maggiolini o ozziorinco (apri il link per vedere come debellare questi coleotteri).
      Se vedi insetti puoi farli fuori con olio di neem o piretro, se sono larve prova col bacillus thuringensis, tutto ovviamente consentito in agricoltura biologica, spero che possa esserti utile a salvare il tuo alloro!

Scrivi un commento