Gli elementi nutritivi nel terreno dell’orto

Perché le piante del nostro orto possano crescere e svilupparsi correttamente servono alcuni elementi nutritivi. I principali sono tre: N (azoto), P (fosforo), K (potassio). Ci sono poi una serie di microelementi importanti comunque per un buono sviluppo delle piante del nostro orto.

azotoAzoto

L’azoto è utilissimo per lo sviluppo delle foglie delle piante e può essere apportato non solo con concimazione ma anche con sovescio e tramite la coltivazione di leguminose. Approfondisci: l’azoto.

molecola di fosforo

Fosforo

Il fosforo è importante per la fioritura e la fruttificazione, è di origine organica e va apportato costantemente nel terreno dell’orto. Approfondisci: il fosforo.

il potassioPotassio

Il potassio solitamente è presente nel terreno, apporta rigidità alle parti legnose delle piante del nostro orto e serve allo sviluppo di bulbi e tuberi. Approfondisci: il potassio.

Microelementi

Oltre a fosforo, azoto e potassio le piante hanno bisogno di altri elementi in misura minore. Il più importante di questi è il calcio. La presenza di calcio si rileva misurando il ph del terreno. Approfondisci i microelementi.

La concimazione è importante per ripristinare o migliorare la presenza di questi elementi nella terra del nostro orto, asportando i vegetali che coltiviamo ne preleviamo via via una parte e dobbiamo quindi restituire alla terra le corrette quantità di macroelementi e microelementi. Siccome piante diverse consumano sostanze diverse è molto importante coltivare il nostro orto facendo una rotazione delle tipologie di ortaggi per sfruttare al meglio l’apporto che ogni famiglia di piante possa portare.




Scrivi un commento