Difendere l’orto dalla cavolaia

la farfalla cavolaiaLa cavolaia è una farfalla, insetto della famiglia dei lepidotteri, di colore bianco con delle macchie brune sulle ali.

Si tratta di un insetto sgradito all’agricoltore perchè depone le sue uova sulle foglie dei cavoli e in generale delle crucifere, dalle uova escono larve particolarmente voraci che danneggiano rapidamente le verdure.

Le larve di cavolaia sono verde oliva striato di giallo, il loro attacco sporca le foglie e provoca anche marcescenze, le uova invece si riconoscono perchè sono giallo arancioni e si trovano sotto le foglie.

Nell’orto domestico spesso conviene contenere gli attacchi semplicemente eliminando manualmente le larve, ma occorre un controllo frequente e tempestivo. La consociazione delle piante crucifere col pomodoro è positiva perché l’essenza della pianta di pomodoro è sgradita a queste farfalle.

La rotazione colturale aiuta a prevenire gli attacchi di cavolaia, l’assenzio in forma di decotto spruzzato sui cavoli repelle questo insetto, oppure allo stesso modo si può usare il macerato di pomodoro, che contiene solanina, oppure ancora il macerato di tanaceto.

Per uccidere la cavolaia si può usare il bacillus thuringiensis kurstaki, consentito in agricoltura biologica, conviene distribuirlo misto a zucchero per aumentarne l’efficacia e difendere meglio le nostre crucifere.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina facebook.

2017-10-16T20:16:53+00:00 Categorie: Parassiti e insetti|Tag: , , , , |

Scrivi un commento