grappolo di ribesIl ribes è uno dei frutti di bosco più semplici da coltivare sia nell’orto che in coltivazioni professionali, possiamo anche tenere questa pianta in vaso.

Si tratta di arbusti abbastanza rustici e poco interessati da malattie e insetti, per questo motivo risultano ideali in contesti di agricoltura biologica, oppure come esperimento per chi è inesperto ma vuole piantare in giardino una coltura da frutto.

Occorre comunque fare attenzione ad alcuni parassiti che possono rovinare le piantine. Vediamo in questo articolo i principali antagonisti del ribes tra gli insetti, sono minacce che possono interessare tutte le varietà, colpendo le piante di ribes rosso, ribes bianco, ribes nero e uva spina.

Ragnetto giallo

Il ragnetto giallo è un piccolo acaro che colpisce diverse piante da frutto, oltre che del ribes è conosciuto come nemico della vite e del nocciolo. Questo ragnetto si diffonde rapidamente quando le temperature si alzano, quindi nel periodo estivo.

Danni provocati dall’acaro giallo. Il ragnetto giallo danneggia le foglie, nutrendosi della linfa in esse contenute, prevalentemente colpisce la pagina inferiore. Si notano piccole macchioline arancioni sulla foglia, in seguito si assiste all’avvizzimento fogliare che arriva a causare la caduta delle foglie colpite.

Come difendersi. Non è semplice eliminare questo acaro, come per il ragnetto rosso il sistema migliore è tener controllata la pianta, intervenendo subito con la rimozione delle foglie colpite. Si può provare a dissuadere il ragnetto con macerato di ortica o decotto di aglio. Le coccinelle sono il predatore più efficace, è utilissimo quindi attirarle nell’orto.

Sesia del ribes (Synanthedon tipuliformis)

Si tratta di un insetto della famiglia dei lepidotteri che al suo stato larvale è molto pericoloso per il ribes, visto che scava all’interno del fusto e si alimenta della linfa della pianta. La larva di lepidottero passa nel tronco del ribes tutta la sua fase di sviluppo, la crisalide esce  l’anno successivo.

Danni provocati dalla sesia. E’ difficile individuare per tempo la minaccia ed è questo che la rende letale: quando i rami iniziano a crescere a stento e le foglie avvizziscono è tardi per intervenire. Le gallerie realizzate dalle larve privano il ribes del nutrimento, inoltre le lesioni alla corteccia sono facile veicolo per malattie funginee che portano alla morte della pianta.

Come prevenire la sesia del ribes. Le potature sono utili a ringiovanire la pianta diminuendo il rischio di attacchi di sesia, inoltre si possono controllare gli insetti con trappole fatte da bottiglie. Le trappole devono contenere un’esca dolce (ad esempio acqua e zucchero), un po’ di sciroppo di ribes e di aceto. Il tappo trappola Tap Trap è utilissimo per la difesa biologica dalla sesia.

Cocciniglia

La cocciniglia è un piccolo insetto simile agli afidi che può infestare le piante di ribes. La melata che rilascia la cocciniglia è problematica perchè veicola facilmente malattie e sporca le bacche. Su Orto Da Coltivare trovate un articolo dedicato alla difesa dalla cocciniglia.

La guida completa alla coltivazione del ribes

Articolo di Matteo Cereda

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento. Per restare in contatto puoi iscriverti alla newsletter o seguire la pagina Instagram e Facebook.