Cosa seminare a maggio

IL Calendario di maggioA maggio siamo ormai in primavera inoltrata, è un mese in cui le temperature si alzano andando verso l’estate ed è ricchissimo di possibilità di semina, sono tantissimi gli ortaggi che possiamo impiantare, la maggior parte direttamente a dimora nell’orto. Visto che il caldo lo consente possiamo quindi abbandonare i semenzai e mettere direttamente i semi in piena terra. Abbiamo a disposizione una grande varietà di ortaggi estivi che possono essere piantati a maggio.

Inoltre se abbiamo lavorato bene in semenzaio tra marzo e aprile ora sarà il momento di trapiantare le piantine ottenute. A maggio possiamo anche gestire dei piccoli semenzai all’aperto per preparare piantine che andranno nell’orto a luglio o agosto, ad esempio seminando i cavoli che poi mangeremo in autunno e in inverno. Basta una semplice cassetta piena di terra per fare le piantine visto che il caldo del mese di maggio non richiede alcuna serra.

Se volete vedere velocemente cosa seminare a maggio potete usare il nostro calcolatore di semina, basterà selezionare il mese nel menu a tendina, e calcolando anche la rotazione colturale vi dirà cosa potete mettere in orto ora e cosa invece potete seminare in vasetto.

A maggio possiamo seminare in pieno campo: Angurie e meloni, barbabietole, bietole da coste, cardi, le carote, i cetrioli, fagioli e fagiolini, insalate (lattuga, lattughini, indivia, rucola, scarola), pomodori, melanzane, piselli, peperoni e peperoncini, zucca e zucchini.

Tra le erbe aromatiche possiamo dare il via alla semina di basilico, sedano e prezzemolo.

In semenzaio sono protagonisti i cavoli: broccoli, verze, cavolo cappuccio, cavolfiore, cavolini di Bruxelles,  e possiamo piantare anche i porri.




10 Commenti

  1. Mario Camolese 15 maggio 2016 al 17:02 - Rispondi

    Potete usare un alfabeto meno leggibile e più sgradevole alla vista, di quello usato?

    Tutti noi, che per sbaglio o a ragione abbiamo aperto il Vs. sito, vi ringrazieremo.

    • orticoltore 17 maggio 2016 al 8:49 - Rispondi

      buongiorno Mario. L’estetica è soggettiva, ma teniamo conto della tua nota. A noi esteticamente il carattere piace così. L’immagine è stata realizzata per la pagina facebook e l’abbiamo incorporata sul sito per via del grande successo che ha riscontrato. Su facebook è più zoommabile e quindi si legge meglio. Essendo tutto gestito per passione non abbiamo al momento tempo per fare diverse immagini.

  2. luca 28 maggio 2016 al 20:39 - Rispondi

    Vorrei essere aggiornato tutto l’anno sulla semina in semenzaio come fare le piantine e tutto sull’orto grazie.

    • orticoltore 31 maggio 2016 al 9:05 - Rispondi

      Continua a seguirci, magari anche tramite facebook e newsletter. Ciao!

  3. vittorio etna 10 aprile 2017 al 16:44 - Rispondi

    ho un orticello con sole da mezzogiorno in poi ,abito in provincia di varese, vorrei seminare dei fagioli nani borlotti e vorrei alcuni consigli : quando seminare? con quale Luna? a che distanza ? quanti semi per buca?

    • Matteo Cereda 11 aprile 2017 al 7:58 - Rispondi

      Ciao Vittorio. I fagioli puoi seminarli tra marzo e giugno, se vuoi seguire la luna scegli la fase crescente. Come distanze tieni almeno mezzo metro tra una fila e l’altra e fai delle postarelle con dentro 4-5 semi ognuna distanti 20 cm tra loro.

  4. Filippo 4 maggio 2017 al 11:35 - Rispondi

    Buongiorno, a proposito della zucca, ci interessavano, oltre le zucchine avere dei fiori di zucca.
    So che ci sono delle regole per questo tipo di coltura e averne in quantità rigogliosa. Grazie

    • Matteo Cereda 4 maggio 2017 al 13:49 - Rispondi

      Ciao Filippo, la cosa più importante è riconoscere il fiore maschio e quello femmina, altrimenti rischi di raccogliere fiori ma non zucchine. Ti consiglio di leggere l’articolo sulla raccolta del fiore di zucca.

  5. mariangela 22 maggio 2017 al 21:46 - Rispondi

    ho piantato le angurie ma forse ho sbagliato l’irrigazione, si sono piano piano aperte. Mi potete dare dei suggerimenti grazie.

    • Matteo Cereda 23 maggio 2017 al 9:46 - Rispondi

      Ciao Mariangela, lo stress idrico potrebbe in effetti spaccare il frutto dell’anguria. Ti consiglio quindi di bagnare spesso ma mai con grandi quantità di acqua.

Scrivi un commento